Champions League, ottimo inizio per il Napoli

Al San Paolo la prima di Champions, ha visto affrontarsi il Napoli e la squadra campione d'Europa, il Liverpool.

Il Liverpool fin da subito ha provato ad attaccare, conquistando fin dal 3 minuto il primo corner a favore, che la difesa azzurra riesce a sventare.

La prima vera occasione pero’ è toccata alla squadra di Ancelotti infatti al 7 minuto da un doppio tiro da fuori area
di Fabian Ruiz e parato da Adrian, c’è la ribattuta di Lozano che pero’ segna in una posizione di fuorigioco.

Il match si è indirizzato su fasi altalenanti di possesso palla, infatti, si passa velocemente da un azione all’altra.

Occasione per gli ospiti al 21 minuto
con tiro di Manè, Meret si supera e realizza una grande parata.

Al 37 minuto, Salah prova il sinistro
da fuori area, palla al lato.

Al 42 minuto Virgil Van dijk sventa dalla propria area di rigore il pallone crossato nella mischia da calcio d’angolo, da Mertens.

Un minuto dopo, azione capovolta, Liverpool nell’area di rigore avversaria,
azione offensiva guidata da Milner e Salah, fermata da un concentrato Mario
Rui.

Si chiude il primo tempo di gioco,
Lozano è il calciatore che nei primi
45 minuti ha toccato meno palloni (14).

La seconda frazione di gioco si apre con un Napoli che tenta di velocizzare le proprie manovre d’attacco.
Prima occasione da rete per il Napoli, con Mertens artefice di un bel tiro nello specchio, un grande Adrian nega il gol al Belga.

Al 64 minuto Salah tira da buona posizione, con una parata fondamentale, Meret spedisce la sfera in corner.

Al 66 minuto Ancelotti decide di operare il primo cambio , esce Insigne entra
Zielinski.
Klopp replica inserendo WIJNALDUM, fuori Milner.

Minuto 67, esce Lozano entra Fernando Llorente.

Il Napoli sembra aver acquisito fiducia in attacco da quando è entrato lo spagnolo.

Ultimo cambio per i partenopei al minuto 75, fuori Allan, dentro Elmas.

La svolta arriva all 80, Callejon subisce fallo in area di rigore, e viene concesso rigore.
Dal dischetto Mertens che con freddezza insacca la palla alle spalle di Adrian.

Al 92 gol da vero rapace d’area per Fernando Llorente che firma il definitivo 2-0.

Non poteva iniziare in modo migliore kl percorso europeo degli azzurri, partita al cardiopalma.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO