martedì 18 Giugno, 2024
28.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Tragedia in Cilento: madre trovata morta nella sua auto

Una giovane madre di 38 anni è stata trovata senza vita, nella giornata di ieri, a Massascusa di Ceraso, un piccolo comune del Cilento, nel salernitano.

Il cadavere della donna era nella sua auto, parcheggiata nel garage della sua dimora. La vittima, di cui non è ancora nota l’identità, lavorava come Oss presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, dove doveva recarsi per cominciare il turno serale; proprio i colleghi della stessa, preoccupati dal ritardo, hanno dato l’allarme ed avvisato le forze dell’ordine, che hanno dato il via alle ricerche.

Massascusa di Ceraso: ritrovato il corpo della madre di 38 anni

Nella mattina del 4 gennaio, è avvenuto il drammatico ritrovamento. La giovane madre, era all’interno della sua vettura e gli operatori del 118, giunti celermente sul posto, non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso.

Sul posto sono giunte anche le forze dell’ordine, che hanno aperto le indagini relative al caso per stabilire le cause della morte della donna; al momento gli inquirenti non escludono nessuna possibilità, anche se l’ipotesi più verosimile sarebbe quella del gesto volontario, anche se serviranno indagini approfondite.

La provincia di Salerno ha vissuto più  drammi, in un arco temporale limitato. Durante le festività natalizie, tra le tragedie che hanno colpito la notizia ricordiamo la morte di Ilaria Bove e Nicholas Galluzzi, 15 e 18 anni, morti in un incidente stradale verificatosi a Capodanno, a Pellezzano. I due si erano in scooter la mattina di Capodanno, quando hanno perso il controllo del ciclomotore e si sono scontrati contro un palo.

Attualmente, la Procura di Salerno ha aperto una inchiesta; e ha inserito nel registro degli indagati due amici delle vittime, che erano a bordo di un altro motorino.

Una serie di gravi tragedie che, nel giro di pochi giorni, hanno profondamente destabilizzato l’intera provincia di Salerno.