lunedì 27 Maggio, 2024
23.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Teatro Kismet: spettacoli in streaming

A causa dei disagi provocati dalla diffusione del coronavirus, gestori di importanti centri culturali quali teatri (come il Kismet) e sostenitori del mondo dello spettacolo provano a combattere l’emergenza sanitaria, con iniziative innovative.

Notevole il tentativo del teatro Kismet, sito a Bari, che ha dato il via a una vera e propria operazione rivoluzionaria.

La proposta del Kismet

L’importante teatro pugliese ha, difatti, elaborato una proposta geniale: l’idea è stata partorita dalla brillante mente della giornalista Concita De Gregorio.

La dottoressa De Gregorio, nel corso di un’intervista, ha fatto riferimento a un progetto denominato Streaming Theater. 

Le stesse parole utilizzate per intitolare la grandiosa impresa lasciano intendere in cosa consisterà la stessa: gli spettacoli saranno trasmessi in diretta, in streaming.

Il presidente di Teatri di BariAugusto Masiello ha asserito che sarebbe “felice di poter far partire questa sperimentazione dal capoluogo pugliese”.

L’Art bonus

Fra le tante manovre presentate per una migliore amministrazione dei teatri, è presente anche l’art bonus.

L’art bonus è una misura che consentirà di risollevare le sorti economiche delle sale cinematografiche di tutta Italia.

Comprando biglietti e abbonamenti al buio, data l’incertezza dell’effettiva rappresentazione di drammi, si potrà agevolare la situazione economica che, al momento, presentano gli enti che si occupano del patrimonio culturale italiano.

Il bonus consente un credito d’imposta pari al 65 per cento della donazione effettuata da un dato individuo.

Lo spettacolo del 14 marzo

Chi aderirà al piano previsto dall’art bonus, riuscendo a dare un contributo importante, entro quella data, avrà diritto a un posto in poltrona, durante la messa in scena di Gilgamesh-racconto in musica, sabato 14 marzo.

Lo spettacolo avrà luogo al Kismet, l’evento è stato pensato dal Tric, il consorzio Teatri di Bari.

Anche mediante l’acquisto dei biglietti per la stagione 2019/2020 e 2020/2021, naturalmente , sarà possibile appoggiare la comunità teatrale.

Mariella Pappalepore, presidente di Planetek, in qualità di abbonata del teatro, augura la nascita di un Gruppo o Fondazione che possa affiancare il Tric.