25 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Taranta Power: Eugenio Bennato in piazza Plebiscito

Una grande festa in occasione dei 20 anni di Taranta Power.

Da non perdere

Sabato 1 dicembre 2018 Piazza Plebiscito si riempirà con un grande concerto live diretto da Eugenio Bennato. Una grande festa in occasione dei 20 anni di Taranta Power.

Il movimento “Taranta Power” è fondato nel 1998 da Eugenio Bennato con la collaborazione di Silvia Coarelli. Sulla scia di un rinnovato interesse del pubblico giovanile per il ritmo della taranta rituale, Taranta Power ha sempre proposto nuove strade di creatività artistica segnando una frattura con il passato modo d’intendere la musica popolare in Italia.

La tournée internazionale Taranta Power di Eugenio Bennato parte nel 1999 nei grandi teatri delle principali città dell’est Europa, proseguendo negli anni 2000 in Africa, America, e tutta Europa.

Un live vulcanico quello di sabato 1 dicembre, al quale parteciperanno i grandi gruppi musicali che negli ultimi 20 anni hanno custodito e fatto grande questa musica.

Taranta Power – 20 anni di battito del Sud vuole essere un incontro che permetta di mettere in connessione passato e futuro, l’algebra e la magia, in un dialogo aperto fra i maestri e le generazioni che crescono. Il battito genera una grande onda dalle esperienze di chi fa musica nel Mediterraneo e da qui parte per diffondere questa secolare cultura in ogni continente.

“Negli ultimi venti anni abbiamo vissuto e viaggiato al ritmo della taranta, portando il linguaggio del Sud Italia in ogni città del pianeta” afferma Eugenio Bennato. E continua:  “L’evento che segna la nascita ufficiale del movimento Taranta Power è storico. Eravamo a Lecce, era il 3 ottobre 1998. Accanto a me in palcoscenico c’erano i massimi esponenti della musica di taranta di tutte le regioni del Sud. A quel debutto, seguì un tour che coinvolse con grande successo i più importanti centri sociali del Nord. L’emozione e l’esperienza di questi intensi straordinari vent’anni sono quelli di una vera rivoluzione culturale, che comincia anzitutto dai più giovani.”

image_pdfimage_print

Ultimi articoli