Il sismologo Salvatore Mazza non esclude nulla

Mastella_xxi secolo_Arsenio Siani
Clemente Mastella

E’ di poco tempo fa la decisione presa dal Sindaco di Benevento, Clemente Mastella, di chiudere gli edifici scolastici Martedì 17 Dicembre. Dopo lo sciame sismico di Lunedi 16 Dicembre è alta ancora la prudenza e sono state già disposte misure preventive qualora dovesse aumentare l’intensità e la quantità delle scosse. Lo sciame che ha trovato il suo epicentro in zona San Leucio del Sannio, ha registrato, secondo quanto ci riporta l’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, una magnitudo variabile dai 3.4 ai 3.8. L’Ingv dalle ore 9 di Lunedì ha riscontrato, inoltre, ben 10 scosse che si sono susseguite fino alle ore 12.

La Regione Campania ha reso pubbliche le misure preventive in caso di emergenza e si è tenuta a Benevento una riunione generale presso il Comando di Polizia generale, voluta dal Sindaco Mastella con  il Centro Operativo Comunale durante la quale si è discusso sulla procedura di controllo di agibilità di tutti gli edifici di propria competenza e il controllo sulle vie di fuga degli edifici scolastici.

Salvatore Mazza, sismologo dell’ Ingv, durante un’intervista sulle ultime scosse in provincia di Benevento ha espressamente detto:”visto che a Novembre l’area è stata interessata da eventi sismici, è assolutamente normale che, la popolazione sia preoccupata. Ma, purtroppo, come diciamo sempre in questi casi, non siamo in grado di prevedere nulla né di escludere nulla”. Ha inoltre aggiunto che prima del terremoto dell’Aquila la popolazione era stata avvertita con diverse scosse, ad Amatrice non ci furono scosse prima del violento terremoto; pertanto, egli sostiene che “non è affatto detto che si verificherà una scossa di elevata magnitudo ma non possiamo nemmeno escluderlo”. Il sismologo inoltre suggerisce anche ai cittadini di essere “esigenti” con la politica, di “costruire o ristrutturare le case seguendo le norme di sicurezza ” e di non aspettare che la natura ancora una volta ci faccia riflettere.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories