25.7 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Quando la tradizione sposa la creatività di Napoli

Da non perdere

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
Svolto sabato 8 febbraio: “Chiacchiere e storie napoletane, tour and cooking lesson”.
Il tour che unisce, due cose che rendono Napoli unica. Patrimonio storico-artistico, con gli antichi sapori della cucina partenopea. I partecipanti hanno passeggiato tra i Decumani dove, si sono ammirati alcuni degli storici palazzi napoletani, l’esperta guida Dafne Iori ha raccontato le origini, le leggende e, cosa interessante, abbinando ad ognuno di loro un piatto tradizionale napoletano. Si è partiti da Piazza Dante, in origine era il Largo del Mercatello, dove si teneva uno dei due mercati della città soprattutto del grano.
L’abbinamento culinario a questa meravigliosa piazza sono stati i “maccheroni”, e la loro storia, tra verità e leggende. Questa narrazione tra realtà e leggenda, è stata il leitmotiv del giro turistico che ha affascinato e interessato molto i partecipanti. Si è passati poi a Port’Alba. Qui il collegamento con una delle porte più antiche di Napoli è stata con la famosa pizza “oggi ad otto”; mentre per le prime mura greche di Piazza Bellini, abbinamento è con il dolce napoletano per antonomasia: la pastiera con le varie alle leggende, che collegano questa prelibatezza, famosa in tutto il mondo, alla Sirena Partenope. Così via, il tour, per tutto il giro dei Decumani è stato una scoperta non solo degli edifici storici e artistici, non dimenticando le leggende, con il loro fascino misterioso. Ma unendo a questi luoghi, storie di piatti della tradizione napoletana, ha dato al tour un aspetto diverso, non si sono solo ammirate le bellezze del luogo, i visitatori si sono sentiti coinvolti nelle atmosfere antiche napoletane. Il tour ha avuto poi la sua conclusione, in via Tribunsali, dove lo chef Enzo Borraccia, in arte “Monzù” ha dato saggio non solo della sua bravura professionale, dando una dimostrazione pratica preparando le famose chiacchiere, gradite molte dai partecipanti, ma grazie alla sua conoscenza della storia della cucina napoletana, quanto sia stata importante nella storia della città. Per concludere il tour “Chiacchiere e storie napoletane, tour and cooking lesson” è stata la testimonianza della capacità professionale e creativa, tutta napoletana di Dafne Iorio e Enzo Borraccia, in arte “Monzù”. Con un tuffo nella storia e nelle tradizioni di Napoli, dove l’originalità napoletana mostra tutto il suo valore. Visto il successo riscontrato, non ci resta che aspettare il prossimo Tour artistico-gastronomico, per conoscere altre storie, leggende e soprattutto gustare altre prelibatezze dell’antica cucina partenopea, nel ricco centro storico di Napoli. Adele Spalice
image_pdfimage_print

Ultimi articoli