Piattaforma Mibact: incontri con l’arte online Si tratta di una piattaforma messa a punto da Mibact, in collaborazione anche con enti locali, che porterà sul web quasi 5 mila realtà italiane

Piattaforma Mibact

Solitamente in questo periodo dell’anno gli italiani si cimentano nell’organizzazione di gite fuori porta e non per poter godere al meglio dell’aria natalizia, nella sua accezione più sociale possibile, tra fiere e ed eventi che la valorizzino al meglio. Quest’anno la situazione sembra più complicata, ma nasce la piattaforma Mibact!

Quest’anno – come d’altronde è accaduto relativamente per le altre occasioni – vivere l’atmosfera di Natale non avrà lo stesso sapore. Ma la richiesta di adattarsi alle nuove possibilità (concentriamoci su queste!) potrebbe essere l’occasione per riscoprire opportunità che vengono offerte e sulle quali oggi ci si concentra in maniera particolare, sfruttandole in tutto quello che possono dare in questo momento, ma non solo.

E’ il direttore generale dei Musei Mibact Massimo Osanna, in occasione dell’apertura del Ro.Me Exhibition (la fiera dei musei tenutasi quest’anno in modalità virtuale), a raccontare quanto il ministero già fosse a lavoro da anni per portare a termine il progetto sull’innovazione digitale.

Nell’estate del 2019 era stato varato un piano triennale nel settore tecnologico, ma a partire da marzo 2020 è stato necessario accelerare i tempi a causa degli eventi di forza maggiore che hanno reso più urgente la realizzazione dei progetti già in corso.

Si tratta di una piattaforma messa a punto da Mibact, in collaborazione anche con enti locali, che porterà sul web quasi 5 mila realtà italiane.

Il progetto permetterà, da un lato, agli italiani di poter usufruire in questo momento di difficoltà di servizi che altrimenti non potrebbero offrire in nessun modo “supporto” al tempo libero di ognuno, ma consentirà anche ai musei di valorizzare il proprio patrimonio, tornando a riaprire in una realtà certamente più consapevole e all’avanguardia rispetto a prima.

Questo “passaggio obbligato” in un momento di difficoltà come quello attuale si tramuterà sicuramente in un grande vantaggio per gli utenti e in un punto di forza per i musei di domani.

Print Friendly, PDF & Email

1996 - Laureata e specializzanda in scienze politiche. Da sempre appassionata di scrittura nella sua potenzialità di condividere e trasferire sottili intuizioni e prospettive, o irripetibili combinazioni dell'essere. Fermare la "visione" significa assistere l'evoluzione, e m'illumina d'immenso!

more recommended stories