giovedì 18 Aprile, 2024
12.5 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

Meteo: le previsioni di domani 5 aprile

Le previsioni per domani in Italia secondo il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare.

Nord:

Tempo stabile e soleggiato a parte una locale nuvolosità sulle aree di confine delle alpi centrali.

Centro e Sardegna:

Molte nubi sulla Sardegna in diradamento nelle ore serali; prevalenza di cielo sereno sulle regioni peninsulari con qualche nube in più lungo le aree appenniniche tra Lazio e Abruzzo.

Sud e Sicilia:

Ampi spazi di sereno su Sicilia, Calabria meridionale e coste campane, mentre della residua nuvolosità sarà ancora presente al mattino sul restante meridione con qualche debole fenomeno associato; seguiranno, dal pomeriggio, ampi spazi di sereno.

Temperature:

Minime in lieve calo su Pianura Padana; in aumento su Sardegna, basso Lazio e Campania; stazionarie altrove. Massime in generale aumento. Venti: moderati nord orientali su aree ioniche e Sardegna meridionale; deboli variabili sul resto del Paese. Mari: da mossi a molto mossi canale di Sardegna, stretto di Sicilia e Ionio; da poco mossi a mossi gli altri mari.

Da mercoledì torna la primavera

In tutta Italia tra oggi e mercoledì il costante aumento delle temperature riporterà un clima più primaverile. Le previsioni per le prossime ore indicano al mattino cielo da parzialmente nuvoloso a nuvoloso su gran parte del Paese, con le nuvole più compatte al Sud e in Sardegna dove saranno possibili deboli piogge isolate su Cagliaritano, Campania, Calabria, Basilicata e Puglia meridionale.

Temperature massime per lo più in lieve rialzo, ancora inferiori alla media al Centro-Nord e sulla Sardegna. Venti moderati o tesi orientali in Sicilia, sul sud della Sardegna e sui mari prospicienti; venti deboli altrove.

Le previsioni per mercoledì indicano cielo sereno o poco nuvoloso in Val Padana, nel settore ligure, sull’alto Adriatico e su Puglia meridionale, Calabria e Sicilia. Schiarite alternate ad annuvolamenti irregolari, specie dal pomeriggio lungo le Alpi, nell’entroterra delle Venezie, nel nord della Toscana e delle Marche.