Le 10 regole per una colazione perfetta

I suggerimenti di Valeria Del Balzo

Colazione

La colazione, si sa, costituisce il pasto più importante della giornata.

Valeria Del Balzo, biologa nutrizionista dell’Università La Sapienza di Roma, fornisce avvertenze e consigli utili per chiunque e dovunque.

Mai saltare la colazione
La regola numero uno, valida tutto l’anno, lo diventa ancora di più in estate. Con il caldo risulta fondamentale un primo pasto della giornata che assicuri un buon apporto di liquidi, per scongiurare il rischio disidratazione.

Bevande
Per iniziare la giornata con sprint è necessario puntare sulla freschezza… anche delle bevande. Latte fresco, dunque, con o senza caffè. Anche senza lattosio, per chi accusa problemi di digestione. Il latte contiene acqua, proteine, grassi, zuccheri, vitamine e sali minerali. Bene anche lo yogurt. In alternativa, è possibile scegliere un succo di frutta senza zuccheri aggiunti o un tè.

Cereali
I cereali da colazione (fiocchi di mais e d’avena, muesli, cereali integrali o con l’aggiunta di frutta secca o frutti rossi) apportano zuccheri non solo semplici, ma anche complessi. Occhio, perciò, a non eccedere con le quantità.

Tutti i cereali
Perfetti anche tutti gli altri cereali, quali biscotti, pane, fette biscottate e prodotti da forno. La colazione tipica italiana rappresenta, infatti, la risposta migliore all’esigenza di bilanciare apporto energetico, limite calorico e soddisfazione del gusto.

Mai senza frutta
La frutta apporta fibre, sali minerali, vitamine, polifenoli (come antiossidanti) e acqua. L’estate diviene, quindi, il momento migliore per introdurre questa buona abitudine.

Occhio ai buffet
Assaggiare un dolce al giorno, aiuterà a sentirsi soddisfatti ma senza eccedere. Abbondare con la frutta, sfruttandone l’ampia e gustosa varietà, non mixare dolce e salato e non scegliere alimenti troppo ricchi di grassi.

Mare
Attenzione a non appesantirsi troppo. Fondamentale puntare ad una colazione digeribile e leggera. Se si preferisce il salato, è possibile optare per pane e pomodoro, che richiede tempi di digestione non eccessivamente lunghi.

Montagna
Per gli amanti della montagna, con un programma composto da lunghe camminate ed alcune ore in movimento, spazio ad una colazione più ricca, con una fetta di dolce in più o del cioccolato.

Città
Se la vacanza prevede, invece, una città d’arte, non bisogna cadere nell’errore di una colazione-pranzo. Vietato saltare i pasti o appesantirsi con una digestione laboriosa.

Tempo
Soprattutto in vacanza, la prima colazione può diventare un prezioso momento di condivisione per tutta la famiglia. Un’occasione ideale per sperimentare nuovi cibi, introdurre abitudini salutari e riappropriarsi del proprio tempo.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO