4shared
8.5 C
Napoli
mercoledì, 1 Dicembre 2021

Gli animali domestici più “adatti” alle persone anziane

Quando si adotta un animale, indipendentemente dalla taglia, o meglio, ancor prima di scegliere, è bene accertarsi che la persona, essendo non più giovane, possa occuparsi pienamente dell’animale e non rischiare di trascurarlo. 

Da non perdere

Gli animali domestici sono sempre più presenti nelle case degli italiani, soprattutto tra gli anziani, che scelgono un “amico a quattro zampe” per colmare la propria solitudine.

Ogni animale ha delle caratteristiche proprie della razza a cui appartiene, che sia un cane o che sia un gatto e ovviamente, specie nel caso di persone non più giovani, la scelta del pelosetto da adottare deve essere ben ponderata.

Adottare un animale, scegliere con attenzione

Un animale troppo grande, come un cane di grossa taglia può infatti essere un problema, e potrebbe causare qualche incidente domestico, provocare cadute accidentali o essere d’intralcio in casa. Stessa cosa per un animale piccolo.

Solitamente la scelta ricade sul cane, di taglia media; in questo caso il fedele amico a quattro zampe regalerà gioia ed allegria alla persona che lo sceglierà. 

Quando si adotta un animale, indipendentemente dalla taglia, o meglio, ancor prima di scegliere, è bene accertarsi che la persona, essendo non più giovane, possa occuparsi pienamente dell’animale e non rischiare di trascurarlo. 

Gli specialisti e gli esperti di pet therapy, menzionano tra gli animali più inclini a persone avanti con l’età, il gatto; a differenza del cane infatti, essi sono più indipendenti, pur amando le coccole, le carezze e la compagnia, riescono anche a trascorrere del tempo da soli.

Un altro validissimo motivo per il quale si tendono a prediligere i gatti, è il minor impegno nell’accudirlo. 

Il cane difficilmente si abitua ad espletare i propri bisogni su una traversina o su una superficie apposita e quindi ha bisogno di uscire di casa per fare i suoi bisogni.

Il gatto invece, è in grado di utilizzare la lettiera, una soluzione rapida ed efficace. 

In ogni caso, va ricordato che la presenza di un cane o di un gatto deve essere fonte di allegria e divertimento, non un eccessivo sforzo.

Altro fattore importante per scegliere un cane o un gatto che ben si adattino alla convivenza con una persona anziana, è l’età. L’animale non deve essere cucciolo, poiché tale fase è caratterizzata da una forte iperattività, che necessita di un’attenzione maggiore. Un gatto o un cane di due o tre anni, sarebbe la scelta più opportuna.

Animali domestici e benessere psicologico

Inoltre, solitamente è la persona stessa a scegliere un animale domestico non più giovane, che possa fargli compagnia. Questa singolare scelta consente sia al padrone che all’animale stesso di godere di ritmi della vita abbastanza simili; in questo caso si parla di “sintonizzazione” tra la persona e l’animale, permettendo un notevole beneficio di carattere psicologico per l’anziano, in quanto lo spinge a sentirsi fondamentale nell’accudimento del suo amico a quattro zampe.

Cani e gatti sono una valida compagnia, dato che molte razze sono particolarmente indicate per vivere in appartamento, mentre altre per essere di supporto in caso di malattie neurodegenerative; ma ricordiamo che qualsiasi sia la scelta, ogni animale rappresenta una  responsabilità da non sottovalutare.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli