4shared
18 C
Napoli
martedì, 19 Ottobre 2021

Capire il futuro: ecco cosa vogliono i giovani italiani

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

Un vecchio detto diceva “Il futuro è importante, è lì che passeremo la nostra vita“. La storia dei popoli, di cui noi in questo momento facciamo parte, è fatta di passato, presente, ma soprattutto di futuro. Tutti, nella nostra vita, ci chiediamo cosa ci aspetta, come sarà il futuro, cosa succederà dopo. Per capire il futuro, per cercare di prevederlo, è necessario andare ad indagare i desideri, i sogni, le volontà, le frustrazioni di tutti quelli che ne faranno parte: le cosiddette nuove generazioni, i giovani.

In questo lungo mese di agosto Mc Donald’s Italia in collaborazione con Annalect ha condotto una ricerca dal titolo “La voce dei vent’anni” sui desideri e sulle speranze dei giovani italiani. Il primo punto cardine emerso dallo studio è il desiderio di indipendenza economica. L’86% degli intervistati ha infatti espresso come bisogno prioritario quello di avere un lavoro che permetta di vivere sereni. Tra i desideri collegati alla stabilità economica, sono emersi la volontà di farsi una famiglia (28%), acquistare una casa (26%) e viaggiare (25%).  La remunerazione non sembra importante. Per i giovani è più importante che il lavoro permetta la crescita personale e dia la possibilità di nuovi stimoli relazionali.

I giovani italiani hanno dato inoltre molta attenzione al problema della parità di genere. Il 74% di loro infatti ha lamentato l‘assenza di pari opportunità e la scarsa accettazione delle diversità nel mondo del lavoro e della società.

Ma come si comportano le nuove generazioni negli acquisti? Sembra di capire che si tenda a scegliere un prodotto in promozione o comunque economico (41%), guardando solo successivamente alla qualità (39%). La scelta del brand non sembra collegata al Made in Italy: il 30% preferisce prodotti di marche di cui si fida, il 21% di marche italiane, ma solo il 9% vuole che siano prodotti di marche famose. Ottimo riscontro invece per i prodotti eco: per il 24% è infatti importante che siano usati ingredienti/materiali naturali e per il 20% che siano prodotti eco-friendly.

Infine Mc Donald’s Italia non poteva non occuparsi di cibo. Fondamentale è la preferenza a mangiare in compagnia (58%), magari andando a cena fuori con amici. Mentre per gli acquisti generali i giovani sembrano poco interessati alla qualità, tutto cambia se parliamo di cibo. Dallo studio ci sembra di capire che oltre il 60% sostiene di voler pagare di più per mangiare prodotti di qualità; il 65% riconosce che i prodotti italiani sono di qualità migliore; mentre 6 italiani su 10 preferiscono le marche che usano ingredienti/prodotti italiani.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli