10.3 C
Napoli
martedì, 29 Novembre 2022

Arrestate 13 guardie della Regina Elisabetta V

Da non perdere

Christian Russo
Christian Russo, consulente legale, attore professionista, presentatore, speaker radiofonico, collaboratore presso XXI secolo.news

Arrestate 13 guardie della Regina Elisabetta.

Nel Regno Unito, tredici guardie reali inglesi al servizio della Regina Elisabetta sono state arrestate. Hanno partecipato ad un rave party vicino al Castello dei Windsor insieme ad alcuni civili infrangendo le regole anti-Covid.

Resteranno reclusi dai quattordici ai ventotto giorni nel carcere militare di Glasshouse.

A seguito di questa grave infrazione, il loro stipendio sarà dimezzato così come previsto dalla legge.

I militari hanno lasciato il Castello di Windsor per partecipare a un rave party, non solo non rispettando le regole anti-Coronavirus, ma lasciando soli sia la Regina Elisabetta che il principe Filippo.

Atto grave poiché sia il Regina che il principe erano soli senza una adeguata protezione.

Per questo motivo ben tredici guardie reali di Sua Maestà sono state arrestate.

Quattro delle tredici guardie,inoltre sono risultate positive al test per la cocaina, quest’ultime sono state espulse dall’area.

Tutto ciò è stato reso pubblico in esclusiva dal quotidiano britannico “The Mirror”.

I fatti sono accaduti lo scorso giugno.

Questo avveniva quando la sovrana e il marito erano rinchiusi nella tenuta di Windsor.

Questa scelta era dovuta al fatto di trascorrere il confinamento per contenere il contagio da Covid.

La decisione sarebbe arrivata solo alla fine della scorsa settimana.

Un vero e proprio scandalo che ha travolto la Corona Inglese.

Non solo non sono state  rispettate le regole anti-Covid come il distanziamento ma soprattutto aver messo in serio pericolo i regnanti britannici.

A causa della loro incoscienza e superficialità le guardie reali non solo resteranno recluse in un carcere militare, ma si vedranno dimezzare il loro stipendio .

Con un comunicato ufficiale il Comando delle Guardie Reali ha fatto sapere che bisogna alzare gli standard per il reclutamento delle Guardie Reali, dopo lo spiacevole accaduto.

Si è voluto sottolineare come il prestigio e l’onorabilita del corpo armato della Regina, non può essere macchiato da un gruppo di militari poco attenti e indisciplinati.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli