lunedì 27 Maggio, 2024
23.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

A ‘mmiria: la bellezza dei detti napoletani

A ‘mmiria, può sembrare un termine strano dietro al quale si cela chissà quale significato, ma in realtà non è così.

Il dialetto napoletano, ritenuto una vera e propria lingua, si caratterizza per la presenza di termini di cui spesso se non si è nativi del posto, si ignora il significato.

Uno di questi è a ‘mmiria, ossia la gelosia.

Nella tradizione delle arti visive l’invidia è rappresentata con un sistematico ricorso alle categorie del brutto e viene associata al deforme e al deformante. Si tratta in molti casi della trasposizione in arte dell’invidia come peccato capitale. 

Conosciuta anche come ‘mmidia, la ‘mmiria la forte invidia che può caratterizzare una persona.

Il riferimento è ad una sensazione notevolmente astiosa verso la quale si prova acredine che logora al solo pensiero. Può essere un avvenimento accaduto a qualcun altro, che poteva accadere alla persona che lo sente, sempre secondo la visione di quest’ultima.

‘O mmeriuso (l’invidioso) è colui che, frustrato, prova questa tipologia di ri-sentimento. 

Naturalmente essendo un vocabolo fortemente evocativo, è in uso in moltissimi detti popolari o meglio, proverbi napoletani.

Alcuni dei più famosi sono:

meglio essere invidiato che compatito

‘o mmeriuso nun crede a isse stesso

l’invidioso ha scarsa autostima

‘a mmiria è nu vizio e ‘na digrazia

l’invidia è un vizio e una disgrazia

sulo ‘ a miseria nun provoca mmiria

solo la miseria non provoca invidia

sulo ‘a muorte fa ferni’ l’a mmiria

solo la morte fa finire l’invidia

‘A mmiria è ‘a cattiveria e ll’uommene debbele

l’invidia è la cattiveria degli uomini deboli.

Per quanto concerne l’etimologia del termine ‘mmiria, esso deriva dall’italiano invidia, e ancor prima dall’utilizzo latino. 

Anche in quel caso si utilizzava il vocabolo invidia, composto dal negativo in e dal verbo videre, cioè guardare. La fonetica scanzonata napoletana ha poi trasformato invidia in ‘mmiria e di conseguenza nel rinomato ‘mmidia.

Ricordiamo che i proverbi napoletani rappresentano un’espressione colorita, a volte terribilmente cruda, altre volte ancora tenera e mansueta, oppure arguta, ironicamente pungente.  

Ogni proverbio, o parola prettamente napoletana, proprio come ‘mmiria, rappresenta l’identità del popolo partenopeo.

 A qualcuno resta difficile coglierne la sottile ironia ed il suo significato ma, spesso sono usate proprio queste espressioni proverbiali per denotare determinati aspetti in modo diretto e veloce.