Caserta, studenti in piazza per il diritto allo studio

Gli studenti di Caserta scendono in piazza per tutelare il diritto allo studio e il funzionamento dei mezzi di trasporto.

Scendono in piazza gli studenti di Caserta e provincia, pronti a manifestare per tutelare il diritto allo studio e al corretto funzionamento dei trasporti.

Stamattina la stazione di Caserta è stata un punto d’incontro per un vasto gruppo di studenti, uniti per richiedere un funzionamento più efficiente delle linee autobus, indispensabili per il raggiungimento di alcune scuole poste fuori dalla città. Tra i partecipanti alla rimostranza c’erano anche alcuni studenti del liceo artistico di San Leucio, assieme a giovani iscritti ad altri istituti.

Molti dei ragazzi presenti portavano con sé striscioni e cartelli, sui quali erano riportati gli slogan della manifestazione. Il corteo di studenti si è poi spostato, riempiendo le strade del centro : passando da corso Mazzini si è poi stabilito nel piazzale della Questura di Caserta, a pochi metri dalla centralissima Piazza Vanvitelli.

La protesta si è svolta alla presenza delle autorità locali, che ne hanno garantito lo svolgimento. Gli studenti hanno proseguito le attività sfidando il freddo ed il maltempo, dando un segnale importante del disservizio che interessa i mezzi della zona.

La manifestazione è proseguita pacificamente, gli studenti, raccolti in cerchio e seduti in terra, hanno supportato la tutela dei diritti con slogan attinenti e mostrando i cartelli prepararati in vista dell’esposizione.

Lo sciopero è proseguito nel cuore del centro storico, dove è stata rimarcata la necessità di fornire mezzi adeguati al raggiungimento delle scuole della provincia, come mezzo indispensabile per garantire il diritto allo studio.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO