Vivian Maier, la mostra a colori

Come sarebbero le foto della celeberrima Vivian Maier se fossero a colori? Da oggi è possibile rispondere a questa domanda!

Vivian Maier in uno dei suoi innumerevoli scatti

È finalmente arrivata una mostra particolare che propone una selezione di fotografie inedite, tutte da scoprire, “Vivian Maier a colori”, il titolo, è stata inaugurata a Forma Meravigli, a Milano, ed è stata resa visitabile a partire dal 24 ottobre 2019, per restare fruibile fino al 19 gennaio 2020.

Ogni scatto è un frammento di quotidianità, spesso invisibile agli occhi delle persone, inosservato, proprio perché il grande talento della Maier è quello di mimetizzarsi per cogliere momenti unici e raccontarli con una naturalezza disarmante.

Questa mostra ha inoltre una particolarità che manderà in visibilio il pubblico, verranno proposti scatti a colori. Ad oggi sembrerebbe un qualcosa di poco entusiasmante, rientra nei canoni moderni di normalità, ma all’epoca della Maier questa era un’abitudine particolare per i fotografi.

In questo modo sarà evidenziato ancora di più l’estro innovativo e lungimirante di Vivian Maier, che è stata una delle prime fotografe ad utilizzare questa tecnica.

Vivian Maier è un’artista che, come molti altri geni del passato, ha raggiunto il successo solo dopo la sua morte, quando vengono ritrovati rullini con impresse 150 mila fotografie. Secondo le testimonianze, la Maier viene descritta come una donna amante della solitudine e del silenzio, ma era sicuramente dorata di grande coraggio, che le permetteva di immortalare soggetti da lei sconosciuti, anche da distanze ravvicinate, rendendola una degli esponenti di spicco della street photography.

La mostra “Vivian Maier a colori” è a cura di Alessandra Mauro ed è stata realizzata grazie alla collaborazione con la Howard Greenberg Gallery di New York. 

Sarà possibile ammirare per la prima volta in mostra una selezione finora inedita di fotografie a colori della ormai celeberrima “tata fotografa”.

 Gli ingredienti base sono ironia, calore umano, paesaggio urbano, ritratti, bambini.

La mostra è visitabile presso la Fondazione Forma per la Fotografia, dal mercoledì alla domenica dalla 11.00 alle 20.00. L’ingresso costa 5 euro per gli adulti ed è gratuito per i bambini sotto i 12 anni e i portatori di handicap.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO