mercoledì 19 Giugno, 2024
24.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Uomo ucciso a Miano: nuova vittima della camorra

Un duro colpo ha colpito la città di Miano, località in provincia di Napoli. Un uomo è stato trovato ucciso, mentre si trovava all’interno di una sala giochi, situata in via Vincenzo Valente. La camorra ha fatto un’altra vittima.

L’uomo, la cui identità è Stefano Bocchetti, è stato ammazzato mentre si trovava in un circolo ricreativo, una comune sala giochi, della località di Miano. La vittima, un uomo di 44 anni, era già stato segnalato alle forze dell’ordine con l’accusa di avere precedenti per spaccio di droga, anche se, fino ad ora, nulla lo collegava a giri camorristici. Eppure, stavolta sembrerebbe che sia stato ucciso proprio come vittima della camorra.

Infatti, si presume che questo omicidio faccia parte di un nuovo “movimento”, una nuova guerra tra clan rivali, che vogliono salire al potere e, quindi, si contendono il primato.

La vittima, secondo le dinamiche, sarebbe rimasta bloccata dai suoi carnefici all’interno della sala giochi, e quindi si sia trovata senza scampo, senza via di fuga. Essendo stato bloccato all’interno della struttura, i rivali hanno poi potuto colpirlo, ripetutamente e con numerosi colpi d’arma, tale che non c’è stata la possibilità di rianimarlo ed, eventualmente, salvarlo.

Attualmente, sul posto del delitto, sono presenti i militari della compagnia Stella, che stanno lavorando in collaborazione con i Colleghi del Reparto operativo dell’Arma. Le forze dell’ordine stanno procedendo con le indagini per identificare i carnefici e delineare i dettagli dell’accaduto e il movente. A proposito del movente, per il momento, i carabinieri stanno valutando varie possibili “soluzioni”.