3.6 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Record vaccinale in Campania: aumentano le speranze

Nuovo record vaccinale: stavolta è la Campania la regione leader nel numero delle vaccinazioni

Da non perdere

Ieri sera, al centro vaccinale della Mostra d’Oltremare, sono affluiti tremila soggetti maggiormente esposti al rischio di contrarre il Covid.

Gli individui appartenenti alla categoria dei fragili hanno usufruito di 27 box vaccinali. Un numero davvero impressionante, se consideriamo che fino a ieri, la cifra si aggirava sulle 15 unità.

Il tutto ha comportato conseguenze piuttosto positive come la diluizione dei tempi di attesa. Di conseguenza, cresce la speranza di poter fermare il virus e le sue varianti prima di quanto avessimo supposto.

Martedì, probabilmente, potremmo assistere a un ulteriore incremento delle vaccinazioni, giungendo alle quattromila inoculazioni.

Il direttore generale della Asl Napoli, Ciro Verdoliva, aggiunge che al momento è una sperimentazione, pur avendo piena fiducia nei risultati. Sua è l’idea di iniettare dosi vaccinali a circa quattromila individui, il martedì che sopraggiungerà.

La Campania continua a vaccinare a ritmi eccezionali

Le somministrazioni, per ora, hanno raggiunto quota 907 mila. Alle dodici del tre aprile 2021, erano già stati distribuiti quasi 650 mila vaccini.

Quasi 300 mila individui hanno anche ricevuto la seconda dose. La somma porta proprio a un totale di 907 mila dosi.

Aumentano i centri vaccinali campani: a nord di Napoli, saranno aperti due nuovi punti. Napoli nord mira ad ottenere 21 centri all’interno del suo territorio. Incisivo sarà il potenziamento delle USCA, unità speciali di continuità assistenziale.

Registrarsi online per un nuovo record vaccinale

È ancora aperta la piattaforma online per le adesioni a tantissime categorie. La regione invita quante più persone a partecipare e a inserirsi nella lista. Non solo i tempi di attesa si sono dimezzati, ma le crescenti iscrizioni hanno causato e potrebbero causare un processo accelerato di ritorno alla normalità.

Un ritorno più che meritato, visto quello che hanno patito i campani e continueranno a soffrire, a causa delle restrizioni imposte dalla zona rossa. Restiamo solidali in questa battaglia e ne usciremo vincitori. Si auspica il meglio a tutti coloro che affrontano coraggiosamente l’iniezione del vaccino.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli