15.7 C
Napoli
giovedì, 8 Dicembre 2022

Notte europea dei ricercatori alla cappella Sansevero

Alla scoperta della Cappella Sansevero e della figura di Raimondo di Sangro, nella "Notte europea dei ricercatori".

Da non perdere

Si prospetta un fine settimana all’insegna della cultura, infatti, a partire da domani sera, 28 settembre 2018, fino alla mattina del 29 settembre, ci sarà un evento che interesserà tutta l’Italia, la “Notte europea dei ricercatori 2018”, che appartiene al filone delle celebrazioni dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale. A Napoli, verrà svolto in più sedi, tra cui il Museo Cappella Sansevero.

Il Museo, per l’occasione, sarà aperto eccezionalmente dalle 19.30 alle 22.30 (l’ultimo ingresso è alle 22.30) e si potrà ammirare la cappella in tutta la sua bellezza ed il suo fascino.

Figura esemplare collegata al Museo Cappella Sansevero è il Principe di Sansevero, Raimondo Di Sangro, celebre per essere un cultore delle arti, ma soprattutto della scienza. Ecco, potrete immergervi in un mondo di arte, scienza, chimica, potrete assistere ad alcuni processi scientifici, in memoria di alcune pratiche famose che hanno caratterizzato la figura di Raimondo Di Sangro, come la marmorizzazione alchemica del sudario del Cristo Velato, la creazione del pavimento labirintico e i colori, del tutto intatti senza alcun restauro, della volta della Cappella.

Non solo, ma si potrà assistere ad alcune sperimentazioni illustrate dai ricercatori di CNR-SPIN, IPCB, INO e UNINA-Scuola Politecnica e delle Scienze di Base_Dipp. Fisica e Chimica.

Questa iniziativa appartiene al progetto nazionale SHARPER (SHaring Researchers Passions for Evidences and Resilience), che sarebbe “condividere le passioni dei ricercatori, per il coinvolgimento e la responsabilità”, infatti, obiettivo dell’evento è quello di avvicinare il pubblico al mondo della scienza, intrattenendolo con illustrazioni e fornendo spiegazioni.

Numerose collaborazioni a sostegno dell’evento, l’Istituto CNR SPIN (Superconduttori, Materiali Innovativi e Dispositivi), in collaborazione con le Sedi di Napoli di CNR INO (Istituto Nazionale di Ottica) e di CNR IPCB (Istituto per i Polimeri, Compositi e Biomateriali), ed infine l’Università di Napoli Federico II, nello specifico il Dipartimento di Fisica e Dipartimento di Chimica.

Il costo del biglietto è di soli 3 euro ed è importante sottolineare, che l’incasso della serata sarà devoluto in beneficenza, alla Fondazione Santobono Pausilipon.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli