mercoledì 17 Aprile, 2024
12.5 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

L’inclusione via web, l’istruzione non esclude nessuno

L’inclusione via web è un passo duplice per l’istruzione e la società italiana in un tempo di emergenza sanitaria come quella del Covid-19.

Il ministero dell’Istruzione ha attivato, nella sezione web, un nuovo portale atto a contribuire all’arricchimento della sezione Didattica a distanza.

Nata per supportare lo stato di pandemia Covid-19 vigente in Italia, con la disponibilità di un nuovo canale tematico, quale L’inclusione via web, la scuola italiana tiene conto di alunni con disabilità anche in tale situazione.

Lo strumento tematico L’inclusione via web è stato ideato per contribuire e avallare il lavoro di docenti e dirigenti scolastici nei percorsi didattici a distanza per alunni con disabilità.

Il canale prevede, infatti, la messa a disposizione on line di riferimenti normativi, condivisione di esperienze didattiche, link utili e webinar, elementi caratteristici ai consueti canali didattici dell’istruzione italiana. 

La chiamata del ministero dell’Istruzione ha reso partecipe, per l’avvento della didattica a distanza, numerose piattaforme telematiche, anche da parte di private istituzioni didattiche.

Il Miur ha tenuto presente che il canale sarà costantemente aggiornato e arricchito di ulteriori punti e materiali atta al miglioramento delle lezioni scolastiche a distanza per alunni con disabilità.

Oltre alle frontiere social e piattaforme teams adottate da numerose università, la risposta del Miur è stata in prima persona.

L’intervento del Miur è inclusivo, senza escludere le categorie che, in un’emergenza come quella attuale, rischiano un maggiore isolamento nel percorso didattico nell’emergenza Coronavirus.

Le ipotesi di procrastinare la riapertura di istituti scolastici, stando ai dati dell’emergenza, ha dato il via ad una soluzione in cui il supporto digitale e telematico permette la fruizione didattica a tutti gli studenti italiani.

La piaga della mancanza di insegnanti di sostegno, o di strutture adeguate alla presenza di studenti con portatori di disabilità, è stata salvaguardata attraverso una digitalizzazione pari per tutte le fasce scolastiche e alunni.

 

 

 

Domenico Papaccio
Domenico Papaccio
Laureato in lettere moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, parlante spagnolo e cultore di storia e arte. "Il giornalismo è il nostro oggi."