domenica 23 Giugno, 2024
21.2 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

La cultura arriva anche a Pomigliano, Flip il festival della letteratura indipendente

Settembre 2022 riparte con il botto, e finalmente anche a Pomigliano la cultura arriva con un festival tutto dedicato allla letteratura. Flip è il nome del festival, Festival della letteratura indipendente, che si terrà il 2, 3 e 4 Settembre a Pomigliano d’Arco in provincia di Napoli.

Dopo il Pomigliano Summer Festival 2022 e l’edizione del Flip 2021 prosegue il progetto dell’Amministrazione del Mastro, per riportare nella città di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, grandi eventi legati al Teatro, alla Musica, al Cinema e all’intrattenimento. Legato anche al mondo del Food e oltre 40 eventi su tutto il territorio comunale. Il sindaco Gianluca del Mastro con un programma di tutto rispetto ha presentato la rassegna del Flip: “Pomigliano d’Arco dimostra di essere una città viva di cultura non solo in estate ma tutto l’anno”.

La partecipazione di associazioni, imprese ed artisti del territorio che hanno abbracciato la visione dell’amministrazione comunale hanno portato una nuova linfa culturale del territorio.

Con l’obiettivo di creare occasioni di scambio culturale ed intrattenimento di qualità per i cittadini di Pomigliano e per chiunque voglia apprezzare la bellezza e le iniziative offerte dalla città.

Il nuovo festival della letteratura indipendente è stato creato nel 2021 dalle librerie Wojtek, ideato e organizzato da “Mio Nonno è Michelangelo” e dal sito letterario “Una Banda di Cefali”, in collaborazione con il comune e con la curatela dell’artista francese Christophe Mourey.

Un festival indipendente della letteratura, ma anche verde, sicuro e accessibile, con parchi e giardini che ospitano presentazioni, autori e tutti gli eventi. Gli incontri e le mostre si svolgono in siti all’aperto e il programma permetterà di partecipare a tutti gli eventi.

La seconda edizione del festival, che si terrà dal 2 al 4 Settembre 2022, vedrà la partecipazione di editori, illustratori, varie figure professionali, critici, booklovers, autori e librai.

Chiunque componga la filiera del libro sarà unito nella meraviglia della qualità delle immagini e delle parole.

La città sarà una strada comune di interazioni letterarie e sociali. Un week-end ricco di dibattiti, presentazioni e tavole rotonde dove tutti avranno la possibilità di intervenire e di partecipare al confronto” – Ciro Marino.