16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

Jesolo, niente più alcool in spiaggia

Vietati dal comune sia la vendita per asporto, che la detenzione che il consumo su suolo pubblico di bevande alcoliche a Jesolo.

Da non perdere

Emanuele Marino
Giornalista pubblicista, nonché studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II

Addio ai suggestivi aperitivi vista tramonto in riva al mare, perché il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, ha firmato un’ordinanza per contrastare l’abuso di alcol tra i giovani.

In tutto il Lido infatti, ogni sabato a partire dal 27 luglio fino a raggiungere il 14 settembre, Ferragosto compreso, sarà severamente vietata la vendita per asporto, la detenzione e il consumo su suolo pubblico di bevande alcoliche.

Il provvedimento è stato emesso direttamente dal Comune, che si muove sulla falsariga di quanto deciso negli ultimi anni già per bloccare il fenomeno della “Pasquetta alcolica” tra i giovani, facendo si di promuovere, al contrario, un atteggiamento più decoroso e responsabile nel consumo di sostanze alcoliche.

L’ordinanza è stata siglata dal primo cittadino di Jesolo è sarà valida per tutti i sabato notte a partire dal prossimo 27 luglio e fino al 14 settembre.

La suddetta coinvolgerà il Lido di Jesolo, arenile compreso, e avrà efficacia dalle ore 20:00 del sabato e fino alle 06:00 del giorno successivo, quando sarà severamente vietata la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione ed in qualsiasi tipo di contenitore ed attraverso qualsiasi modalità di vendita.

Sarà consentita solamente la vendita di bevande alcoliche per asporto, esclusivamente ad uso domestico con la prescrizione che i contenitori siano chiusi e sigillati in appositi involucri.

Sempre nella zona del Lido di Jesolo, arenile compreso, l’ordinanza prevede inoltre l’assoluto divieto di detenzione di qualsiasi contenitore e consumo di bevande alcoliche di ogni gradazione sul suolo pubblico, seppur con le.dovute eccezioni.

Sarà eccettuato il consumo che avverrà all’interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione e nelle aree di pertinenza dei locali stessi. 

Le limitazioni si applicheranno anche in occasione del ponte di ferragosto, a partire dalle ore 20 di mercoledì 14 agosto e fino alle ore 06:00 di lunedì 19 agosto. In caso di violazione è prevista una sanzione di 200 euro.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli