Ischia, sulla Sopraelevata l’autovelox è realtà

L'installazione dell'autovelox (non solo sulla Sopraelevata) va a potenziare la già presente segnaletica stradale, verticale ed orizzontale, nel tratto più pericoloso dell’isola d'Ischia.

Ischia
Ischia

Ischia, finalmente la Sopraelevata, possiede degli autovelox. La strada in questione, purtroppo è nota alla cronaca nera per aver registrato nel corso degli anni, moltissimi incidenti, gravi e in parecchi casi, mortali.

Dopo tante richieste al Comune di Ischia, da parte dei cittadini oramai stanchi di assistere ad incidenti mortali, su quel tratto di strada,  giovedì mattina lungo la sopraelevata la Polizia Locale di Ischia insieme ad alcuni tecnici della società fornitrice hanno effettuato le prime prove dell’autovelox, uno strumento strategico, acquistato dal Comune di Ischia, di notevole importanza che servirà ad effettuare una serie di controlli mirati lungo le strade a maggiore densità di circolazione e migliorare, cosi, le condizioni di sicurezza, di pedoni e veicoli.

La superstrada o sopraelevata, può essere considerata un’alternativa di viabilità, essendo una variante esterna, ma essa stessa, nel corso del tempo, si è confermata tra le più pericolose in assoluto da percorrere sull’isola.

L’autovelox sicuramente servirà sicuramente a ridurre la velocità dei veicoli in transito su quel tratto di strada, e permetterà di far rispettare la segnaletica orizzontale. Lungo le strade di Ischia, oltre alla sopraelevata, in questi ultimi giorni, i tecnici della società che fornisce tali strumenti, effettuano delle prove, oltre ad istruire la Polizia locale di Ischia. 

“Noi siamo sicuri che grazie all’utilizzo sistematico dell’autovelox, quale strumento di sicurezza, riusciremo a far moderare la velocità, a coloro che utilizzano e percorrono le strade dell’isola d’Ischia. Lautovelox verrà posizionato a rotazione su quelle strade dove si riscontrano il numero maggiore di infrazioni ai limiti di velocità, la sopraelevata è una di queste”. Queste le parole del primo cittadino di Ischia, Enzo Ferrandino.

Ovviamente l’autovelox, sarà utilizzato anche nelle ore notturne, essendo dotato di flash, e quindi capace di individuare la targa del veicolo incriminato. La polizia locale, controllerà le strade sia di giorno, sia di notte. L’installazione dell’autovelox (non solo sulla Sopraelevata) va a potenziare la già presente segnaletica stradale, verticale ed orizzontale, nel tratto più pericoloso dell’isola d’Ischia. Il provvedimento è a cura del dirigente dott. Maurizio Bertolotto.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO