8.8 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

Il tributo dei cantanti napoletani al Dio del calcio

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

Il tributo dei cantanti napoletani al Dio del calcio dal cuore partenopeo. Sono stati in tanti ad esprimere il dispiacere per la morte del grande Diego Armando Maradona.

Il primo a pubblicare un tributo in onore del campione è stato il cantante, Nino D’Angelo, che tra le lacrime ha cantato: “Oh mamma mamma mamma. Sai perché mi batte il corazòn? Ho visto Maradona e innamorato son. Poi lasciandosi trasportare dai ricordi ha aggiunto:ad un certo punto mi ha preso per mano come se fossi un bambino, mi ha portato al centro del campo e mi ha detto guarda cosa faccio. Era ad una ventina di metri dalla piccola porta vuota e quando stava per tirare io subito ho detto: Diego pure io riesco a segnare da questa distanza visto che non c’è il portiere. E lui prontamente mi ha risposto: io non voglio segnare, voglio prendere la traversa.” Infine, conclude: “piango e poi piango ancora, è morto l’eterno. Ti ha tradito il tuo cuore grande, si è fermato e ha fatto fermare tutto il mondo. Mi inchino davanti a te caro Diego, ragazzo del Barrio che sei diventato re del riscatto mondiale.

Andrea Sannino, invece, ha dato il suo tributo al campione scrivendo: “no! Diego non è vero. Questo terribile 2020 ci ha portato via tutto, adesso anche il nostro vanto mondiale! Non è possibile! Non così, non adesso. Le lacrime scendono e scenderanno per tutti ma  mi affaccio al balcone e mi conforta che tu sei proprio lì come il Vesuvio, simbolo eterno della nostra città nel mondo.”

Gigi D’Alessio ha postato una foto in compagnia del campione e lo saluta con queste parole: “Ancora non riesco a crederci. Sei stato il più grande di tutti. Quello che hai significato per Napoli, per tutti noi, non si può spiegare e rimarrà per sempre. Ho avuto il privilegio di esserti amico ed è una cosa che non dimenticherò mai. Maradona è leggenda, Maradona è per sempre.

Alla lista dei cantanti che hanno dato il loro saluto al campione si aggiunge anche Sal Da Vinci che ha poi aggiunto: Cala il sipario sul mondo del calcio. Ma tu sarai la leggenda che racconteremo in eterno. Perché il DIOS del calcio non muore mai“.

Inconsolabile anche Massimo Ranieri: “Ciao Diego. Ho trovato solo ora un po’ di forza per poterti dedicare un mio pensiero. Grazie dal più profondo del cuore per tutto quello che ci hai regalato. Grazie per averci scelto. Mi auguro che tu possa trovare ora, ovunque ti trovi, pace e serenità. Ti vorrò e ti vorremo sempre bene.

Enzo Avitabile, ha postato due foto che lo ritraggono in compagnia di Maradona da giovani ed ha affermato: “ciao Diego, sei grande! Quanti ricordi.

Peppino di Capri: “ciao Diego, sarai sempre nel mio cuore e nelle mie canzoni. Grazie per aver regalato a tutti noi momenti di felicità, orgoglio e libertà.”

Gigi Finizio: “Caro Diego, in questa foto c’è il tuo primo goal che regalasti alla nostra Napoli e sulla maglia la fatica e l’impegno che dedicasti alla nostra città. Per noi napoletani sei stato e resterai la storia. Buon viaggio.

Sulle note di Pino Daniele sono state, infine, proiettate le immagini di Maradona accompagnate dalla voce del cantante: “lui è un mago con il pallone, io l’ho visto alzarsi da terra e tirare in porta. Ma la partita più importante è da giocare con la via stando a metà del campo.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli