mercoledì 17 Aprile, 2024
18.9 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

Il mare d’inverno: spettacolo di cetacei nel golfo di Napoli

Il mare d’inverno può offrire spettacoli inaspettati a tutti coloro che hanno occhi e cuore per guardare.

A chi volge lo sguardo verso l’orizzonte mostra nuvole , onde alte e intense tonalità di grigio, azzurro e indaco, forse un pò malinconico, ma carico di u  romanticismo senza tempo.

Il golfo di Napoli poi ha un suo fascino tutto particolare, che sasorprendere e regalare intense emozioni.

È il caso di diversi avvistamenti di cetacei avvenuti negli scorsi giorni.

Lo spettacolo inaspettato dei cetacei nel Mare d’Inverno

Uno spettacolo inaspettato per gli spettatori della settima tappa del Campionato Invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, organizzata da Lega Navale Italiana di Napoli e di Pozzuoli.

Per coloro che aspettavano le condizioni di vento ideali per il via, nel tratto di costa tra Nisida e Bagnoli, ecco apparire  tre branchi di tursiopi: un vero e proprio spettacolo per gli equipaggi delle quaranta imbarcazioni iscritte all’evento.

Avvestimenti di cetacei nel golfo di Napoli non sono rari. Restano comunque uno spettacolo meraviglioso.

Uno spettacolo che restituisce al nostro mare un’ identitá poetica pari al meraviglioso racconto della nascita della città per opera di una sirena, Partenope.

Stenelle Striate tra Procida e Ventotene

La Oceanomare delphis Onlus, ha, negli scorsi giorni, incontrato con la sua imbarcazione ben due stenelle striate.

La presenza di questa Onlus nei nostri mari  rientra nella campagna invernale di avvistamento dei cetacei nell’area marina protetta regno di nettuno, tra le isole di procida ed ischia, e l’area marina protetta delle isole di ventotene e santo stefano.

Questa specie, la Stenella striata, rappresenta il tipo più diffuso al di là della zona costiera, nel Santuario.

Si stima che la popolazione per l’intero Mediterraneo è di circa 250.000 esemplari. Frequenti gli avvistamenti al largo delle coste, in qualsiasi periodo dell’anno.

Questi avvistamenti confermano la vasta biodiversità del “mare di Napoli”.

Attualmente si stima che tra le acque che bagnano Napoli e le isole di Ischia, Procida e Capri, sono presenti sette specie di cetacei.

Tra le queste ci sono il capodoglio e il delfino comune, descritte come “minacciate” dalla Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.