17.4 C
Napoli
mercoledì, 7 Dicembre 2022

Addio a Bruno Arena. Mondo dello spettacolo in lutto

Forte la commozione dei colleghi del mondo dello spettacolo, tra questi spicca un messaggio di Luciana Littizzetto.

Da non perdere

Mondo dello spettacolo in lutto. È morto Bruno Arena, il celebre comico de I fichi d’India.

A dare la notizia il figlio Gianluca con un post su Instagram: “Non ero pronto, ma tanto non lo sarei mai stato. Buon viaggio papà… lasci un vuoto immenso”. A ricordare l’attore anche Paolo Belli che ha pubblicato una loro foto insieme: “R.I.P. grande amico mio”.

Il successo a livello nazionale è arrivato, prima su Radio Deejay con Marco Baldini, poi con la Sai l’Ultima su Canale 5. Sulle reti Mediaset la Arena si fece conoscere al grande pubblico con la partecipazione a Zelig e Colorado.

Una notizia che ha lasciato tutti senza parole, i tanti fan che seguivano il comico e i colleghi del mondo dello spettacolo.

Bruno Arena nel 2013 era stato colpito da un aneurisma che ne aveva compromesso le facoltà motorie. Recentemente era riapparso in una foto insieme a Max Cavallari, al suo fianco per anni sulle scene, che dopo la malattia non lo aveva mai lasciato solo. 

Tra questi, spicca il messaggio di Luciana Littizzetto che ha scritto: “Ciao amico ahrarara”; il riferimento è al tormentone che aveva lanciato insieme al collega Cavallari che aveva anche dato il titolo al loro film Amici Aharara e raccontava la storia di due cugini inventori squattrinati.

Quella verve ironica che da sempre ha contraddistinto Bruno Arena, resterà impressa nei cuori di chi in questi anni lo ha sempre seguito. In quei sorrisi che ad ogni schetckn a sapeva regalare.

L’attività de I fichi d’India si era fermata nel 2013, ma Bruno Arena e Max Cavallari sono numerosi i film ai quali i due (inseparabili) avevano partecipato. Tra i film cui hanno preso parte si ricordano Natale sul Nilo, Natale in India, Matrimonio alle Bahamas con Massimo Boldi e Christian De Sica e, nel ruolo del Gatto e la Volpe, nel Pinocchio di Roberto Benigni. Arena era con Cavallari tra i proprietari dell’Arlecchino, storico locale, dove si sono formati molti cabarettisti. 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli