16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

26 giugno 2021: Giornata mondiale contro l’abuso della droga

Nella giornata odierna si celebra la lotta contro l'abuso e il traffico illecito di queste sostanze, che costituiscono una dimensione ingannevole e dannosa, dalla quale ci si allontana difficilmente

Da non perdere

Le relazioni sociali e il sostegno potrebbero essere delle chiavi fondamentali per combattere alcune problematiche spinose, degli strumenti per sgrovigliare ostili viluppi esistenziali. Nel corso degli ultimi anni, questi due elementi si sono rivelati vitali per distruggere l’uso e il traffico illecito di droga. Oggi 26 giugno si celebra e si avvalora la lotta proprio contro le sostanze stupefacenti e la loro repentina diffusione vietata.

Un giorno importante per evidenziare una sfida, posta dalla realtà mondiale, davvero ardua da affrontare. Primario, infatti, è anche l’obiettivo di tutelare la sicurezza degli individui, distruggendo qualsivoglia contatto con quella dimensione dannosa, nella quale vivono numerose persone. Questa giornata è stata istituita dall’ONU nel 1987. Rafforzare la prevenzione e il trattamento dell’uso di sostanze e alcol: questi sono i pilastri essenziali per rispondere all’attacco insidioso di questa ostile realtà.

Diffusione della droga: l’utilizzo delle sostanze stupefacenti in Italia

L’Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze ha riportato, tra le numerose droghe esistenti, un elevato incremento del consumo di cannabis sulla penisola italiana. I giovani adulti utilizzano maggiormente questa sostanza: gli individui dai 15 ai 35 anni rappresentano, difatti, la fascia d’età che consuma maggiormente i diversi tipi di droghe.

All’interno del gruppo di ragazzi più giovani, 15-19 anni, si è propagato rapidamente l’uso delle “illustri” Nuove Sostanze Psicoattive, comunemente denominate NPS. Sono delle nuove sostanze chimiche, nate in tempi recenti, le quali includono maggiormente i cannabinoidi sintetici e i catinoni sintetici. Presenti anche gli oppidi sintetici e la fenetilamina, simile agli allucinogeni.

I recenti sviluppi nella sintesi a basso costo di prodotti chimici organici, legati alla diffusione delle informazioni attraverso i nuovi i nuovi mezzi di comunicazione, hanno incrementato l’utilizzo delle NPS. Nonostante ciò, il rapporto tra gli individui, i quali fanno uso di sostanze, e la trasmissione di malattie infettive, è rimasta invariata, escludendo un forte aumento dei casi di Epatite C.

Ripartiamo dalle relazioni umani: l’iniziativa di Intercear

La sicurezza e il supporto sono i due termini che meglio simboleggiano lo slogan lanciato dall‘Intercear. “Ripartiamo dalle relazioni umane“: parole dal grande valore, impregnate di importanza. Questi pochi vocaboli esortano tutte le Comunità a mandare una testimonianza attraverso un “messaggio in bottiglia“, coinvolgendo un numero cospicuo di persone. Un semplice messaggio spontaneo ed emozionante, carico di affetto, per valorizzare la funzione delle relazioni create all’interno delle Comunità.

Il percorso comporta delle difficoltà, ma essere consci di queste, rappresenta già un passo in avanti. Alcune parole per esprimere la centralità e il rilievo dei rapporti, i quali hanno funto da fulcro per la rinascita e la lotta contro la droga, cominciate in Comunità.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli