8.3 C
Napoli
domenica, 5 Febbraio 2023

XVIII Festival del ‘700 Musicale Napoletano

L'evento, giunto ormai da consolidare un appuntamento tipico per i cultori e gli amanti della tradizione musicale classica di stampo partenopeo, si articola in una serie di concerti, tutti ad ingresso libero che vanno a formare un itinerario immaginifico e intangibile, in cui l'arte musicale del passato abbraccia la partecipazione anche emotiva del pubblico.

Da non perdere

Domenico Papaccio
Laureato in lettere moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, parlante spagnolo e cultore di storia e arte. "Il giornalismo è il nostro oggi."

Prende il via da oggi, mercoledì 10 gennaio 2018, ed avrà pianta stabile presso la Domus Ars, sito in via Santa Chiara, a Napoli, fino a domenica 14, la XVIII edizione del Festival del’700′ Musicale Napoletano.

L’evento, giunto ormai da consolidare un appuntamento tipico per i cultori e gli amanti della tradizione musicale classica di stampo partenopeo, si articola in una serie di concerti, tutti ad ingresso libero che vanno a formare un itinerario immaginifico e intangibile, in cui l’arte musicale del passato abbraccia la partecipazione anche emotiva del pubblico.

Grazie all’impegno costante e alle iniziative promosse in primis dall’ Associazione Scarlatti, si profila lo scopo di valorizzare al meglio e far riemergere al pubblico, non solo partenopeo o italiano, la lunghissima tradizione e la vastità presente del patrimonio musicale – culturale napoletano-partenopeo, al di là dei nomi settecenteschi più in auge, come il maestro e patriota della rivoluzione napoletana giacobina del 1799, Domenico Cimarosa.

La chermesse musicale, tramite cinque concerti gratuiti, orchestrati da maestri e artisti di insigne talento, oltre che di larga esperienza, consona allo spettacolo che offriranno al pubblico, che supera certamente l’aspetto artistico musicale della tradizione musicale della Scuola Napoletana, ammirata da molteplici esponenti della classica quali Gioacchino Rossini , ma induce lo spettatore ad un passato tardo di cui può ancora udire le arie e toni.

Tra i nomi che animeranno l’evento, da menzionare l’artista Gabriella Colecchia, che in seguito sarà di scena al Teatro San Carlo di Napoli; la voce di Fiorenza Calogero; in ultimo da ricordare la spettacolare rivisitazione dello spettacolo su W.A. Mozart a Napoli proposto da Carlo Faiello, oltre al Magnificent a cui parteciperà anche il Coro di Pietrasanta.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli