Volla verso le elzioni: Di Marzo presenta la squadra

Prende il via la campagna elettorale del candidato a Sindaco Pasquale di Marzo

comune_21secolo_valentinamaisto
volla-municipio

Manca poco o più di un mese per le prossime elezioni comunali sul territorio Vollese. Quest’anno le alleanze susseguitesi negli ultimi mesi, non hanno fatto altro che creare non solo scompiglio all’interno dei partiti, ma hanno fatto parlare tutta la cittadinanza. Quest’anno il prospetto politico non si presenta del tutto innovativo: ex candidati che cambiano rotta o che addirittura un ex Sindaco che si ricandida. Insomma, dove vogliamo arrivare?

Dalla situazione che emerge, Volla ha sottoterra una grande competizione politica, al di là del fatto di chi è o no il candidato a Sindaco. Infatti, il potere politico che vige a Volla è nettamente superiore a qualsiasi alleanza che viene formandosi sul territorio. Insomma, ci sarà qualcuno più grande di queste forze politiche che vigono sottoterra? Ma soprattutto qualcuno riuscirà a governare Volla?

Non a caso, Volla è un paese abbandonato a se stesso: il degrado vige all’ordine del giorno, parchi poco curati e insomma, la mancanza di un’amministrazione si fa sentire. Volla non ha bisogno di grandi maestri per poter essere governata. Volla ha bisogno di un Sindaco affinché si rispettino le esigenze dei propri cittadini.

Ieri sera in Via Filichito si è tenuta l’apertura del comitato elettorale del candidato a Sindaco Pasquale Di Marzo. Un giovane avvocato – pronto a governare il territorio e a rispondere a qualsiasi esigenza di ogni cittadino.

«Ho accettato la candidatura perché c’è voglia di rendere Volla un paese normale a livello normativo e soprattutto andare normalizzare le tante cose che non funzionano» – dichiara così, il candidato a Sindaco.

Azione in legalità è lo slogan che appartiene alla campagna elettorale di Di Marzo, uno slogan che parte da queste elezioni per accogliere proposte e dare risposte.

«Siamo in un paese un po’ alla deriva, tante cose che non vanno, tutti ci lamentiamo»- afferma il candidato a sindaco – specificando però che non tutti hanno coraggio in cui non riescono a trovare la misura giusta per parlare o proporre.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO