Visita alla Fiera del Baratto e dell’Usato

Fiera del Baratto

Spettacolo alla Mostra d’Oltremare di Napoli, dove, nell’ultima domenica di un Novembre quasi estivo, decidiamo di toccare con mano la magica atmosfera che si respira alla Fiera del Baratto e dell’Usato. La 37° edizione vede protagonisti oltre 700 stand, che vanno dall’artigianato, al collezionismo, passando dal vintage per finire all’antiquariato. Appena entrati nel primo padiglione, ci imbattiamo nei The props maker che ci regalano un tuffo nei film anni 80, con auto e moto d’altri tempi. Accanto a questa esposizione troviamo un’Ape Car degli anni 60, con tanto di meccanici all’opera per rimetterlo in sesto, protagonisti i ragazzi dei Vespa Service. Superata la simpatica esposizione, incontriamo i primi stand pronti a stupirci con i loro prodotti preziosi e originali. Tante occasioni, a prezzi indubbiamente vantaggiosi, risaltano agli occhi dei visitatori che possono iniziare ad acquistare regali anche in vista del Natale. Non potendo dare spazio a tutti gli espositori, sarebbe impresa improba per chiunque, decidiamo di dare un piccolo spazio ad alcuni stand, a nostro parere, tra i più particolari.

Iniziamo con Vasco De Francesco, che ci presenta la sua collezione smisurata di personaggi manga, cartoni animati, Diddle e tanti altri oggetti di culto che possono far felici i vari appassionati del genere. A seguire troviamo lo stand di Vincenzo Pirone, munito di preziosi dischi dell’epoca che solo a guardarli fanno emozionare. Spostandoci più avanti, la nostra vista viene rapita da alcuni oggetti fatti a mano in maniera impeccabile. Parlando con gli espositori scopriamo che dietro a questi lavori ci sono due associazioni: Vita Attiva e Gomitolando. Impegnate nel sociale, danno l’opportunità a vari ragazzi “svantaggiati”, di potersi esprimere attraverso varie forme di arte, oltre ad essere promotori di lodevoli iniziative. Marco Rispo ci presenta la sua collezione vintage di Coca Cola, Pepsi, Jack Daniel’s, Targhe e Specchi pubblicitari e gadget Birra. Un qualcosa di estremamente particolare che fa venire in mente vecchi e graditi ricordi di quando eravamo più piccoli. Procedendo con passo lento per gustarci i vari oggetti in maniera minuziosa, incontriamo Angelo Esposito con i suoi gioielli vintage e cappelli d’epoca, una vera prelibatezza per i nostri occhi. Chiudiamo, non per ordine d’importanza, con l’esposizione più grande di maglie da calcio a cui abbiamo mai assistito. L’autore è Giacomo Ponticelli, che riesce ad accontentare tutti tra maglie storiche, introvabili e attuali, insomma un vero must per chi ama questo sport. Finisce qui la nostra piacevole giornata, stanchi ma felici di aver assistito ad un evento che merita i complimenti sinceri per l’organizzazione impeccabile. Di seguito vi lasciamo ammirare le foto dei protagonisti, magari con il prossimo appuntamento fissato ad Aprile.

 

Print Friendly
Condividi
Articolo precedente90-90-90, il piano di UNAIDS contro l’HIV
Prossimo articoloRacing, Milito gol e quasi titolo (VIDEO)
Direttore Responsabile XXI Secolo. Giornalista pubblicista, ama il calcio in tutte le sue sfumature e sogna di diventare una grande firma nel mondo del giornalismo. Appassionato di cinema e teatro, la sua missione è quella di fornire ai lettori articoli ricchi di qualità e obiettività. "Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede".

LASCIA UN COMMENTO