Virginia La Mura: Ecco quanto accaduto.

Doveva essere un pomeriggio chiarificatore, durante il quale l cittadini avrebbero potuto snocciolare ogni singolo disservizio o preoccupazione, circa la realizzazione da parte dell’ente autonomo EAV del famigerato HUB ferroviario, grazie al quale Pompei  una serie di migliorerebbe notevolmente il proprio servizio di trasporti, grazie ad una rete di arterie sotterranee adibite al collegamento di alcuni punti strategici della città mariana.

All’appuntamento al Pompei Resort si sono presentati, per accogliere le domande della cittadinanza, il sindaco Pietro Amitrano, il consigliere regionale Mario Casillo e parte dell’opposizione, tra le quali Virginia La Mura, la quale, molto gentilmente,  chi ha dedicato parte del suo tempo illustrando accuratamente la panoramica di quanto è accaduto.

Ha esortato il consiglio di maggioranza a dare la priorità a tutte le opere incompiute, ora abbandonate ad uno stato di degrado, ed ha incentrato successivamente tutte le attenzioni verso  l’opera infrastrutturale in particolare, la cui cifra necessaria per la realizzazione si aggirerebbe intorno ai 70 milioni di euro.

Un dettaglio che ha causato l’irrigidimento del confronto tra l’amministrazione comunale e i cittadini, costringendo i due principali indiziati, il sindaco della città mariana e il consigliere regionale, a disertare anzitempo l’area dibattimentale, generando malcontento popolare, il cui apice è stato raggiunto inesorabilmente con l’unanime grido “dimettiti“.

L’uscita di scena delle parti, ha fatto ripiombare Pompei in quella bagarre in cui i cittadini fanno sempre più schermo nei confronti di chi li governa, un elemento che potrebbe far presagire che la macchina amministrativa comunale pompeiana stia letteralmente andando alla deriva, dopo l’interruzione dell’attività della Casa di riposo Carmine Borrelli.

Ora, qualora il progetto venisse messo in pratica, questi ultimi si troverebbero a vivere una realtà cittadina radicalmente diversa.
In merito a questa vicenda ci sarà un ulteriore approfondimento che verterà sulle dinamiche tecniche progettuali che l’EAV ha in serbo per la progettazione di questa opera architettonica imponente.
Si ringrazia nuovamente Virginia La Mura per averci fornito delle illuminanti spiegazioni a riguardo.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories