4shared
9.6 C
Napoli
giovedì, 20 Gennaio 2022

Villa Tufarelli, arte e bellezza a San Giorgio a Cremano

La villa, risalente al '500, è ancora oggi residenza dei proprietari, i conti Tufarelli. Tra opere del Solimene e architetture settecentesche, la villa permette di fare un tuffo nel passato grazie al suo ottimo stato di conservazione

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

Villa Tufarelli è una delle splendide ville del Miglio d’Oro di Napoli. Sita nel comune di San Giorgio a Cremano, a pochi chilometri di distanza dal centro di Napoli, la villa è tuttora la residenza dei proprietari, i conti Tufarelli. Situata su di un pendio, Villa Tufarelli è in ottimo stato di conservazione, non avendo subito alcun tipo di frazionamento.

Essendo lontana dalla costa, la proprietà è immersa in un paesaggio campestre e gode di una splendida vista sul Vesuvio. L’impianto attuale in realtà non è altro che il risultato di alcune modifiche apportate dai conti Tufarelli negli anni. Originariamente infatti, la villa non era altro che una piccola casa con una torre edificata dai nobili Nappi nel 1474. Agli inizi del Seicento la villa passò nelle mani della famiglia Bolino.

È questo il motivo per cui sulla Mappa del Duca di Noja, una carta topografica risalente al 1775, la villa viene denominata “Li Bolini”. I Bolino iniziarono ad ampliare la piccola casa con la torricella, costruendo anche una piccola chiesa dedicata alla Madonna del Carmine.

La villa presenta oggi un bellissimo giardino all’inglese con lecci secolari e piante antichissime. Interessante come la torre di guardia sia ancora ben visibile e ben conservata. Possiamo dire che la villa è un casale di stile rustico che presenta all’esterno mura forti e robuste con contrafforti.

Entrando nel portale d’ingresso si accede ad una grossa corte dove si svolgeva l’attività agricola. A sinistra si attraversa un grosso portico, dove grazie ad una bellissima scala con balaustra in piperno si accede al primo piano dove ci sono le stanze nobili.

La cappella della Madonna del Carmine è in perfetto stato di conservazione. La chiesetta è la più antica di San Giorgio a Cremano ed è aperta a tutti per le funzioni religiose. L’atmosfera è calda ed accogliente. Il pavimento, originale, è formato da maioliche decorate con lo stemma della famiglia Tufarelli.

Sull’altare spicca una splenida tela di Solimene. Si tratta però di una copia, a causa dei vari tentativi di furto che i conti hanno dovuto affrontare negli anni.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli