12.9 C
Napoli
giovedì, 8 Dicembre 2022

Viene ritrovata un’immagine della madonna nelle campagne baresi

In un paesino in provincia di Bari, nelle campagne, viene per caso ritrovata l’immagine della Vergine Maria , è La madonna della catena

Da non perdere

Il 16 ottobre 1860 spunta un antico quadro raffigurante la Madonna.

In provincia di Bari si trova una cittadina chiamata Locorotondo, così denominata per la caratteristica forma del centro storico: un insieme di piccole case bianche disposte su anelli concentrici.

Il piccolo paese è legato a vai episodi della fede, come ad esempio il miracolo di San Rocco, che si dice abbia liberato il paese dalla peste al suo passaggio nel 700’.

In seguito fu costruita anche la statua del pellegrino, e qualche anno dopo anche una chiesa, e nel 1787 venne proclamato santo patrono. È proprio da questa data poi che nasce anche la fiera di san Rocco, tra le più antiche della Puglia, che si tiene ancora oggi nei giorni della festa patronale di san Rocco.

La madonna della catena di Locorotondo 

La piccola cittadina sembra essere destinata ad altri eventi riguardante la fede, e nel 1860 avviene un fatto strano.

Il 16 ottobre del 1860, nella campagna di Locorotondo,viene ritrovato un antico quadro raffigurante la Vergine Maria: immersa nelle catene, tante che tra la mano destra e la mano sinistra della Madonna rimane il segno, così nasce il culto della Madonna della Catena.

Successivamente venne costruita una chiesa, proprio dove venne ritrovato il quadro.

Significato della madonna della catena 

Il titolo di Madonna della Catena possiede un  profondo significato spirituale e teologico: la Madonna è rappresentata mentre mostra ai fedeli la catena, che reca in mano, come una perenne testimonianza della sua potenza e della sua pietà. È un invito a sperare.
In quella catena si possono leggere tutte le angustie, i problemi, i pericoli che attanagliano la vita umana, che Maria può trionfalmente sciogliere.

La Catena, nella tradizione cattolica, è segno della compassione della Vergine, proprio per gli sventurati, consolazione per gli afflitti, prova della sua Misericordia e certezza del suo intervento.

Citiamo qui le parola di san Giovanni Maria Vianney:

Quale consolazione per noi nei nostri affanni e nelle nostre pene, sapere che Maria vuole e può soccorrerci! (…) Tutto quello che il Figlio chiede al Padre gli è concesso. Tutto ciò che la Madre chiede al Figlio le è concesso allo stesso modo!”

image_pdfimage_print

Ultimi articoli