4shared
8.4 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Via libera ai micropagamenti con Bancomat

Da non perdere

Via libera ai pagamenti con il bancomat anche con spese al di sotto dei 5 euro. É questo l’emendamento emesso dal Pd per la legge di stabilità firmato dai deputati Boccadutri, Coppola, Bruno Bossio, Causi, Misiani, Losacco, Basso, Dallai, Ascani e Tentori. Con tale rettifica si tagliano i costi delle operazioni in modo da far aumentare i pagamenti con la carta anche per un semplice caffè o per l’acquisto di un giornale.

L’emendamento cancella il tetto dei 30 euro sotto il quale il commerciante poteva rifiutare il pagamento con carta; inoltre verranno introdotte delle sanzioni per chi non rispetterà la norma. Tutti gli esercizi commerciali saranno obbligati ad accettare i pagamenti con carta di credito o bancomat anche per somme basse. Il Governo ha anche alzato il limite di pagamento in contanti a 3 mila euro. Il deputato, Sergio Boccadutri ha affermato: “questa possibilità di utilizzare i pagamenti digitali è una questione di libertà. Il cittadino deve essere libero di scegliere il modo più pratico e giusto da utilizzare a seconda della situazione”. Le commissioni bancarie hanno stabilito come tetto sulle operazioni al di sotto dei 5 euro, lo 0,25% del valore complessivo dell’operazione. Secondo gli emendamenti, i gestori delle carte dovranno definire entro il 1 aprile 2016 tutte le regole e le misure contrattuali, anche di trasparenza, per regolare i micro-pagamenti e le commissioni che dovranno essere strettamente correlate e proporzionali ai costi dei servizi di pagamento. Se non si adegueranno, scatterà il limite legale dei 7 millesimi per i pagamenti con carte di debito e di 1 centesimo per quelli con carte di credito.

I professionisti e i commercianti saranno obbligati ad accettare tali pagamenti e dovranno mettersi in regola con l’installazione di Pos e con l’obbligo di accettare pagamenti con carta di debito (bancomat) e di credito. Coloro che non si adegueranno alle direttive avranno delle sanzioni.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli