Versace per Givenchy

Obbiettivo puntato, tenete la posa, rilassate il volto e immergetevi nel bianco e nero. E’ uscita la nuova campagna di Givenchy che ha come modella la più bionda e magra del rame… Miss Donatella Versace!

donatella versace_21secoloIl primo scatto della campagna è social: su l’istangram ufficiale della maison francese appare la prima foto firmata di fotografi Mert & Marcus in cui la “skinny” Donatella Appare in tutto lo splendore di diva. Make-up e outfit total black. Immaginatela troneggiare su un cartello di 12 metri a Time Square, con la sua posa perfettamente studiata, l’espressione del volte leggermente imbronciata con tutte le rughe spianate e mentre guardi questa immagine patinata e glamour non puoi non pensare che per quanto sarai magra, bionda e ritoccata non sarai mai Donatella.

Ammettiamolo Riccardo Tisci, direttore creativo della maison, ha avuto un’idea brillante di puro marketing e mentre tutti i direttori creativi dei brand più famosi del globo scelgono le hit girl oppure le modelle più in voga, lui ha scelto non solo uno dei massimi nomi della moda ma anche una sua “nemica” e quando gli è stata posata la domanda del perché scegliere una Versace come volto del marchio dall’alto del suo politicamente corretto ha espresso: “Reciproca stima”.

Dovremmo credere ai buoni propositi di Tisci? Scegliere una concorrente come volto della propria campagna invernale dev’essere una sensibilizzazione al rispetto e far tacere le cattive lingue sulla competizione del mondo della seta e dei tacchi a spillo? Forse, ma di sicuro la scelta commerciale è di una di quelle più astute; non resta che lasciare il giudizio ai fashion addict.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO