lunedì 27 Maggio, 2024
23.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Venditore di droga fermato in autostrada: percepiva il Rdc

Durante un normale posto di blocco della Guardia di Finanza presso il casello autostradale di Napoli Nord, le fiamme gialle hanno arrestato G.P., un uomo che viaggiava a bordo della propria autovettura in direzione Roma. L’uomo, romano, era in compagnia di una donna, anche lei romana. Ma qualcosa non andava. Infatti, le forze dell’ordine hanno trovato nel bagagliaio del veicolo circa 16 chilogrammi di marijuana confezionati in sacchetti termosaldati e abilmente nascosti in un vano. Si trattava dunque di un venditore di sostanze stupefacenti.

Il ritrovamento delle prove

Ad insospettire le fiamme gialle pare sia stato il grosso stato di agitazione del conducente del veicolo. L’uomo infatti, al momento dell’ispezione, pareva disperato. Allora grazie anche all’ausilio delle unità cinofile e dei cani antidroga i finanzieri hanno ispezionato per bene l’autovettura ritrovando la droga nascosta.

Immediatamente i finanzieri hanno avvisato anche i reparti del corpo competente di Roma e Tivoli, le località di residenza dei due soggetti arrestati. Dalle perquisizioni svolte nelle due abitazioni, i finanzieri hanno trovato nella casa dell’uomo un ulteriore chilogrammo di marijuana ed alcuni strumenti come una bilancia di precisione. L’oggetto potrebbe essere la prova che conferma l’attività di spaccio svolta dall’uomo. La droga ritrovata, una volta rivenduta nelle piazze di spaccio della Capitale, avrebbe fruttato circa duecentomila euro.

Allora la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere non ha potuto fare altro che disporre immediatamente l’arresto del venditore, portato nella Casa Circondariale. Mentre sembrerebbe che la donna sia stata solo denunciata a piede libero.

Il venditore beneficiava del Reddito di Cittadinanza

La cosa più sconvolgente però è emersa quando la Guardia di Finanza ha effettuato dei controlli sul soggetto consultando la banca dati. L’uomo infatti beneficia del reddito di cittadinanza. Immediatamente allora le fiamme gialle hanno comunicato la sua posizione agli uffici competenti dell’Inps e alle autorità giudiziarie per interrompere il beneficio. Ovviamente le autorità giudiziarie stanno lavorando per imporre al soggetto sanzioni penali e per imporre il recupero delle somme percepite indebitamete.

Eva Maria Pepe
Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.