Usip: lettera aperta ai colleghi Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Roberto Massimo

Riceviamo e pubblichiamo

Cari colleghi e colleghe,
dove eravamo rimasti? Ah ricordo, alla difesa dei diritti e degli interessi delle lavoratrici e dei lavoratori, anche nell’interesse della collettività, per una migliore tutela professionale delle donne e degli uomini della Polizia di Stato partenopea.
In primo luogo ringrazio tutti coloro che hanno firmato la nuova adesione e quelli che hanno confermato la volontà di aderire a questo sindacato.
Sono nuovamente orgoglioso di rappresentare il sindacato di riferimento della U.I.L., oggi denominatoU.S.I.P, poiché abbiamo, tutti insieme, deciso di ritrovare quella confederalità che ci era stata tolta quando qualcuno ci fece commettere l’errore di allontanarci dalla cara ed amata U.I.L.; si può dire un ritorno a casa dalla quale eravamo partiti.
Molte battaglie sono state condotte da tutti noi con straordinari risultati a favore della categoria.
Alcune di queste saranno riprese e molte altre iniziate, per dovere nei confronti dei lavoratori che stavano soffrendo e purtroppo continuano a penare, vivendo un disagio professionale insopportabile.
Iniziative saranno immediatamente intraprese, ogni qualvolta giungerà una segnalazione da parte del meraviglioso gruppo di dirigenti sindacali che mi supportano e che espletano il loro mandato nell’ U.S.I.P..
Pertanto vi annuncio, facendovi solo alcuni esempi per questioni di praticità, che sarà a breve presentato un accesso atti al R.P.C. Campania, al fine di verificare la conformità della gestione del rapporto di lavoro, rispetto alle norme vigenti e di tutta la normativa, diretta a disciplinare il rapporto di servizio e/o di
Sede Legale:via G. Ferraris nr.3, c/o ITAL SERVIZI UIL 80142 Napoli
Tel. 3739035292- mail: napoli@usip.it- Pec; usipnapoli@pec.libero.it
lavoro, nel perseguimento del duplice interesse del buon andamento della P.A. e della
tutela dei diritti dei lavoratori della Polizia di Stato.
A seguito del preannunciato Accesso Atti, qualora riscontrassimo gravi
violazioni, non esiteremo a chiedere un’Ispezione Ministeriale a garanzia di tutti,
facendoci assistere dal nostro studio legale di riferimento, anche nelle sedi opportune,
per rendere inviolabili i vostri diritti.
Sarà inoltre preteso che sia reso pubblico il coefficiente.
Quanto sopra, sempre a titolo esemplificativo, era doveroso annunciarlo, per
dissipare qualsiasi dubbio sulle prerogative sindacali che qualcuno avrebbe insinuato
non appartenere a tutti i sindacati.
Questi personaggi, probabilmente, sposano e condividono le politiche di chi,
anziché tutelare la “truppa”, preferisce tutelare i datori di lavoro o i dirigenti.
Voglio precisare che a Napoli ed in Campania, ci sono tantissimi dirigenti di
Polizia, come anche Questori della Repubblica che, provenendo da un percorso
solido ed equilibrato, condividono, con questo Segretario Generale che la via della
concertazione e della collaborazione, sia l’unica strada affinché il buon andamento
della Pubblica Amministrazione e la salvaguardia dei diritti dei lavoratori, possano
essere obiettivi paralleli e raggiungibili.
Contrariamente a quei pochi Manager Pubblici che credono di poter espletare
la loro funzione dirigenziale, senza alcun controllo ed a scapito degli uomini e delle
donne in divisa.
Per quanto sopra, questa Organizzazione Sindacale rimane a completa
disposizione di tutti i colleghi e colleghe per garantire una migliore vita professionale
e personale.
Ciò posto, è d’obbligo notiziarvi che, soprattutto attraverso la Confederazione
U.I.L., l’U.S.I.P. mette a disposizione di tutti i suoi iscritti una serie di servizi e
convenzioni, come ad esempio:
Sede Legale:via G. Ferraris nr.3, c/o ITAL SERVIZI UIL 80142 Napoli
Tel. 3739035292- mail: napoli@usip.it- Pec; usipnapoli@pec.libero.it
Patronato ITAL-U.I.L. , maternità, disabilità, rapporti con la burocrazia,
esclusione sociale, inclusione dei lavoratori extracomunitari e delle loro famiglie,
sicurezza sociale, previdenza, risparmio previdenziale e fisco, lavoro e mercato del
lavoro, salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e diritto di famiglia e delle successioni.
CAF U.I.L.- U.S.I.P. Il CAF UIL S.p.A. è autorizzato a prestare assistenza a
favore dei contribuenti non titolari di partita IVA anche relativamente ad altri
modelli: REDDITI (Ex UNICO), RED, ICI/IMU, Successioni, F24, Contratti di
locazione, ISE/ISEU, Colf Badanti, ICRIC/ICLAV/ACCASS-PS, Detrazioni per
familiari a carico.
Provvede, inoltre, alla trasmissione telematica, anche per soggetti titolari di
partita IVA, di tutti i modelli di dichiarazioni, comunicazione e versamento, nonchè
delle domande/istanze approvati dall’Agenzia delle Entrate.
POLIZZA INFORTUNI E SALUTE
Polizze assicurative UniSalute e UnipolSai gratuite per tutti gli iscritti
L’ U.S.I.P. Nazionale di concerto con il Dipartimento Sicurezza e Difesa della
U.I.L. ha siglato le polizze assicurative UniSalute e UnipolSai che garantiranno
GRATUITAMENTE a tutti gli iscritti US.I.P. una serie di coperture assicurative e
di servizi di assistenza sanitaria h.24.
In sintesi:
 Polizza UnipolSai: per la copertura di infortunio professionale ed extra
professionale, con alcune garanzie assicurative gratuite ;
 Polizza UniSalute: per specifiche coperture per risparmiare sui costi per la
salute e la fruizione di servizi di assistenza sanitaria 24 ore su 24 ore
 le polizze assicurative saranno estese GRATUITAMENTE anche a quei
colleghi che si iscriveranno all’U.S.I.P. nel corso dell’anno 2020, sebbene la
Sede Legale:via G. Ferraris nr.3, c/o ITAL SERVIZI UIL 80142 Napoli
Tel. 3739035292- mail: napoli@usip.it- Pec; usipnapoli@pec.libero.it
delega d’iscrizione potrebbe avere una decorrenza amministrativo-contabile
successiva.
Nel ringraziarvi per il tempo dedicatovi alla lettura di questo documento, vi
saluto augurandovi buon lavoro. Ad maiora.

Print Friendly, PDF & Email

Appassionata di scrittura ha pubblicato vari racconti con diverse case editrici e da sempre sogna di diventare giornalista. Ma il suo sogno più grande è quello di poter pubblicare una sua antologia di racconti.

more recommended stories