4shared
22 C
Napoli
lunedì, 14 Giugno 2021

USIP – LETTERA APERTA AI COLLEGHI

Oggetto: Diffida al Questore da parte di altra O.S: la posizione dell’U.S.I.P. Napoli

Da non perdere

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Cari colleghe e colleghi,

l’U.S.I.P. di Napoli con questo documento vuole rendere pubblica la propria posizione a tutela (strano ma vero) del Questore di Napoli Alessandro GIULIANO, per una formale diffida e messa in mora, ricevuta da altra Organizzazione Sindacale, per adempiere alla corresponsione dei ticket/buoni pasto arretrati.

Le gare di appalto, cari colleghi, sono di esclusiva trattazione della locale Prefettura e, se pur vero che il Questore è il datore di lavoro, in quest’occasione, non ha responsabilità datoriali, atteso che era notoria la scadenza del contratto al 31 dicembre 2020 anche agli uffici prefettizi. Ritengo che abbiano sbagliato interlocutore….

Questa O.S., giusto per rimembrare a chi legge, in data 07 Aprile ha inviato una nota al Prefetto di Napoli Marco VALENTINI e per conoscenza all’Assessore Regionale MORCONE, che troverete in allegato, a seguito della quale, immediatamente, siamo stati contattati per renderci edotti che era stata pubblicata la gara d’appalto su (SDAPA) Sistema Dinamico di Acquisizione Pubblica Amministrazione e che il 22 aprile si sarebbe conosciuta la ditta aggiudicante.

Ecco cari colleghi, pur condannando il ritardo dell’Amministrazione (Prefettura) per il mancato affidamento del servizio ad un nuovo operatore economico attraverso gara d’appalto almeno 6 mesi prima della normale scadenza, riteniamo che il confronto debba essere sempre improntato con massima serietà e responsabilità.

Diffidare il Questore di Napoli Alessandro GIULIANO per questioni a lui non attinenti, lo riteniamo inopportuno e fuorviante per la categoria, pura demagogia, cercando, secondo noi, di fare populismo e proselitismo sbagliando, tra l’altro, interlocutore. La partita si gioca in Prefettura….

Inoltre, ribadiamo che un’altra questione sulla quale dissentiamo stigmatizzandola, è quella frase proferita in un altro comunicato della stessa Sigla Sindacale, ovvero: “E’ anche responsabilità del Questore se esistono oggi gli “altarini della camorra”, qui possiamo dare atto al Dott. GIULIANO di aver fatto il proprio dovere, lottando come sempre la società malsana.

Noi dell’USIP, siamo corretti e paritetici nel confronto con la parte pubblica, confronto duro e per certi versi aspro, ma sempre pronti al dialogo ed alla concertazione, così come ci hanno insegnato i nostri padri fondatori.

Concludendo, e solo per comprenderci meglio, l’U.S.I.P. di Napoli è quel modello sindacale di riferimento confederale UIL, che con metodologia e cultura sindacale, applica le strategie idonee elaborandole di volta in volta per tutelare i vostri sacro santi diritti, ma senza mai essere pretestuosi e sleali; per questo, in merito alla Questione odierna ci siamo sentiti in dovere di difendere, anche se non ne ha certamente bisogno, il nostro Datore di Lavoro. Cordiali saluti a tutti.

Napoli li,15/04/2021

IL SEGRETARIO GENERALE

Roberto MASSIMO

image_pdfimage_print

Ultimi articoli