24.5 C
Napoli
venerdì, 12 Agosto 2022

Usa, padre porta i bimbi a pescare: morti nell’auto in fondo al lago

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Indanapolis, Usa: un uomo voleva portare i tre figli piccoli a pescare con suo fratello ma l’allegra gita in famiglia si è trasformata in una tragedia. Il padre non è mai arrivato a destinazione: la sua auto è stata ritrovata in fondo al lago con ancora all’interno i quattro corpi ormai senza vita.

Anche se non è stata ancora ufficializzata l’identificazione dei corpi, la polizia è sicura che sia collegato al caso della sparizione della famiglia Moorman. Ulteriori indagini serviranno a chiarire quanto avvenuto ai tre bambini di uno, due e cinque anni.

Usa, porta i tre figli a pescare: ritrovati quattro cadavere nell’auto in fondo al lago

Il ritrovamento risale a martedì sera, circa una settimana dopo la scomparsa. Non è stata ancora effettuata l’identificazione ufficiale, resa difficoltosa dall’avanzato stato di decomposizione, ma le forze dell’ordine sono sicure che si tratti di Kyle Moorman, 27 anni, e dei suoi tre figli piccoli, di un anno, due anni e cinque anni. La scomparsa è stata riportata per la prima volta la scorsa domenica. Poi, martedì il ritrovamento dei quattro cadaveri in auto sul fondo del lago.

Le forze dell’ordine hanno spiegato: “Sulla base delle informazioni a disposizione dei detective e delle prove raccolte sulla scena, gli indizi si ricollegano alla scomparsa della famiglia Moorman. I detective stanno indagando per chiarire che cosa abbia portato a questo incidente“.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli