Upl Sicurezza: misure di tutela per i lavoratori misure di tutela per i lavoratori nei servizi 3° Sezione N.O.P. ed esposizione al rischio di contagio

Questore, chi scrive si ritiene uomo d’organizzazione, ci sono momenti in cui
dobbiamo, essendo soggetti che fanno parte di un complesso meccanismo, avere un profondo senso di responsabilità, fare dei passi indietro e comprendere le difficoltà, a condizione di essere costruttivi, insieme, come sempre abbiamo fatto, lo scrivente in questa Organizzazione Sindacale e Lei come Datore di lavoro.

Siamo investiti da un’emergenza di carattere mondiale direi e se non facciamo,  rispettivamente la nostra parte, non riusciremo ad uscirne presto.
Ho scritto al Capo di Gabinetto, in data 1 Aprile u.s., per il personale che
rientrava dal CIE impiegato direttamente in servizio, sicuramente transitato ed autorizzato dal medico competente, ma a questa O.S., nessuna risposta è pervenuta vista l’immediata urgenza, impedendomi di veicolare e tranquillizzare i lavoratori preoccupati.

Evidentemente, chiederemo ai cittadini, attraverso la stampa, se si sentono
sicuri in questo modo, magari andando a fare una denuncia, rischiando di trovare
personale infetto. Ciò posto, Le segnaliamo che, sempre dall’ufficio di Gabinetto,  specificatamente per la 3° Sezione Nucleo Ordine Pubblico, personale che è rientrato dalla predetta aggregazione, è stato impiegato, in data odierna sul turno 19/24, al corpo di guardia Ex palazzo Enel unitamente ad altri due operatori per un totale di tre
unità; può immaginare lo sconcerto e la preoccupazione di chi era in attesa di
risposte, anche tranquillizzanti per il processo di immissione al lavoro e mai ricevute, ma anche dovute al fatto che in uno spazio ristretto, anche se con le obbligatoriedisposizioni di servizio applicate e le dovute cautele, sia paradossale impiegare n° 3 unità operative.

A questo punto, dovrebbe appurare se siano state rispettate le direttive del Capo della Polizia Direttore Generale Franco GABRIELLI, in merito ai moduli basati sull’alternanza del personale e sulla riduzione del pericolo da contagio COVID-19.

Questore, pur riconoscendoLe il giusto ruolo e merito per le azioni che sta
intraprendendo per i Suoi dipendenti, siamo costretti a chiedere un suo autorevole intervento per disporre che questo sindacato, quando interpella e sottopone questioni sindacali, reclama, sempre in un’ottica di tutela della categoria e del buon andamento della Pubblica Amministrazione, risposte certe anche se non coincidenti.
Sono un’ingranaggio, come Lei del resto, del meraviglioso ma complesso
meccanismo che è la Polizia di Stato.

In attesa di Sue determinazioni, anche in merito ai servizi odierni, cordialmente
La saluto.

Print Friendly, PDF & Email

Appassionata di scrittura ha pubblicato vari racconti con diverse case editrici e da sempre sogna di diventare giornalista. Ma il suo sogno più grande è quello di poter pubblicare una sua antologia di racconti.

more recommended stories