Universiadi: atleta rapinato e ferito

Ieri sera, verso le 22 e 30, mentre la cerimonia d’apertura della grande manifestazione napoletana, le Universiadi, stava avendo luogo, un atleta del Congo è stato rapinato.

A pochi metri dal San Paolo, in via Claudio, lo sportivo congolese è stato derubato di uno smartphone che questi stringeva nella sua mano.

Il rapinatore si sarebbe avvicinato di soppiatto al giovane africano per poi strappargli il cellulare e farglielo cadere.

I complici dello scippatore, assieme a lui, avrebbero, inoltre, strattonato l’uomo violentemente, provocandogli escoriazioni, col fine di sottrargli il dispositivo.

Immediato l’intervento delle volanti del commissariato di polizia di San Paolo che si sono affiancate al 118 che ha soccorso il ragazzo, medicandolo accuratamente.

La vigilanza, scelta dal comune, per operare durante lo svolgimento delle Olimpiadi, esprime il suo rammarico e ammonisce chi si occupa della loro gestione, suggerendo l’impiego di un maggior numero di forze dell’ordine.

«Per questi eventi bisognava triplicare le unità delle forze dell’ordine coadiuvandole con la vigilanza privata», ha commentato Giuseppe Alviti, presidente nazionale dell’Associazione Italiana Guardie Particolari Giurate.

In questo momento, sono in corso le indagini dei carabinieri per scovare la banda di malviventi.

L’atleta ha dovuto, per il momento, rinunciare a inseguire il suo sogno per far ritorno presso Nocera Inferiore, dove attualmente alberga e ove si è recato in ospedale, sebbene non ne sia stato richiesto il ricovero.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories