4shared
9.6 C
Napoli
giovedì, 20 Gennaio 2022

Un Brambilla candidato a sindaco per Napoli

Da non perdere

Cinzia Capezzuto
Collaboratore XXI Secolo.

Il 15 marzo si è votato sul blog di Beppe Grillo per scegliere i candidati sindaco del Movimento 5 Stelle nelle città di Napoli e Cagliari. Alle votazioni online hanno avuto la possibilità di partecipare gli iscritti certificati al movimento che risiedono nelle rispettive città. Le votazioni sono rimaste aperte dalle 10 alle 19 e in serata sono stati pubblicati i risultati.

La rosa dei nomi tra cui si poteva scegliere è stata la seguente: Brambilla Matteo, Menna Lucia Francesca e Verusio Stefania. I candidati hanno ottenuto rispettivamente 276 voti, 189 voti e 109 voti. Per il sindaco di Napoli hanno partecipato alla votazione 574 iscritti certificati, a quanto si evince da questi dati il candidato sindaco per il MoVimento 5 Stelle a Napoli è: Matteo Brambilla.

In un primo momento è sembrato che i pentastellati si fossero orientati verso la scelta di una donna come sindaco, in modo da cavalcare l’onda di polemiche suscitate dalle parole di Bertolaso nei confronti di Giorgia Meloni sulla candidatura a sindaco di Roma. “Giorgia Meloni deve pensare a fare la mamma”, queste le parole di Bertolaso sulla presunta candidatura di Giorgia Meloni a sindaco di Roma. Ma gli iscritti al Movimento Cinque Stelle riescono a sorprendere tutti, esprimendo la propria preferenza per un Brambilla come candidato a Sindaco della città partenopea.

Matteo Brambilla – Un cognome tipicamente milanese che ha fatto discutere molto in queste ore, ma campanilismi a parte tra i requisiti per diventare sindaco di Napoli era necessaria la residenza in città, infatti, Matteo Brambilla vive a Napoli dal 2006. Si è trasferito nella città partenopea dopo aver sposato una donna napoletana. L’uomo ha 46 anni ed è un ingegnere energetico. Nel video in cui si presenta dichiara che le parole che caratterizzeranno il suo mandato, qualora divenisse Sindaco di Napoli, saranno: “Onestà, trasparenza e rispetto del programma scritto con gli altri attivisti”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli