28.8 C
Napoli
martedì, 5 Luglio 2022

Udine, Elisabetta uccisa nel sonno dal marito mentre le figlie dormivano

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Udine, Codroipo: l’ennesimo femminicidio si è consumato la scorsa notte. La vittima si chiama Elisabetta Molaro, 40 anni, ed è stata assalita nel sonno dal marito con un coltello nella loro villetta a Codroipo.

L’uomo, Paolo Castellani, 44 anni, si è dato alla fuga dopo il violento attacco. Le forze dell’ordine hanno ritrovato l’arma del delitto nei pressi di un corso d’acqua.

Elisabetta Molaro, aggredita nel sonno dal marito mentre le figlie dormivano

Paolo Castellani ha agito di notte, mentre la moglie e le figlie, di 8 e 5 anni, stavano dormendo tranquille. Le bambine, per il momento, non si sono accorte di nulla e sono state affidate ai nonni. Sul posto il procuratore sostituto di Udine, Claudia Finocchiaro, che è al comando delle indagini. Dopo l’omicidio a dare l’allarme sarebbe stato proprio Paolo che avrebbe chiamato i carabinieri per poi darsi alla fuga.

Tutti descrivono Elisabetta come una mamma molto attenta, rappresentante di classe fin dall’asilo. Alcuni genitori dei compagni di classe delle bambine hanno raccontato a Udine Today: “Elisabetta era una persona intelligente e disponibile. Era in gamba e le sue bambine sono meravigliose“.

La donna, impiegata nel campo delle assicurazioni, viene descritta come un vero e proprio punto di riferimento non solo per le sue bambine ma per tutti coloro che le stavano intorno.

Paolo è stato fermato poche ore dopo l’omicidio. Sottoposto ad interrogatorio dal pm, alla presenza dell’avvocato difensore, ha confessato e ricostruito le ultime ore della moglie. È stato condotto per ora al carcere di Belluno.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli