25.3 C
Napoli
domenica, 14 Agosto 2022

Udine, anziana uccisa a coltellate: fermato il vicino che era ai domiciliari

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Udine, anziana uccisa a coltellate: un uomo, italiano 40enne, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto da parte della polizia nell’ambito delle indagini sull’omicidio dell’anziana trovata morta ieri in un’abitazione in via della Valle. Si tratta di Lauretta Toffoli, 74 anni, trovata in un pozza di sangue, seminuda e senza vita nel suo appartamento.

Era stato il figlio a trovare la donna esanime a terra e a chiamare il numero unico di emergenza. Il personale sanitario ha riferito agli agenti che la donna era deceduta e presentava sul corpo tracce di fendenti da arma da taglio. Sul posto è intervenuto anche il personale della squadra mobile e della polizia scientifica della Questura di Udine per i rilievi e gli accertamenti del caso.

Anziana trovata morta in casa a Udine, fermato il vicino 40enne: “Gravi indizi di colpevolezza”

Come fa sapere la polizia in una nota, dall’attività di polizia giudiziaria, coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica Claudia Finocchiaro, sono emersi “gravi indizi di colpevolezza per l’omicidio” per un italiano 40enne, “residente nello stesso stabile della vittima, al piano inferiore, che, poco prima di mezzogiorno, era stato arrestato dai poliziotti delle volanti per evasione dagli arresti domiciliari ai quali era ristretto nel proprio appartamento“.

In tarda serata l’uomo, sottoposto ad interrogatorio alla presenza del difensore di fiducia si è avvalso della facoltà di non rispondere. Poco dopo, in esecuzione del fermo di indiziato di delitto disposto dal pm, è stato portato in carcere. Sono in corso ulteriori indagini da parte della polizia.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli