1

Tute Adidas false, scoperta fabbrica a Somma Vesuviana

Tute

La Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato una fabbrica abusiva di circa 100 metri quadri sita nel territorio di Somma Vesuviana. All’interno del capannone infatti venivano prodotti e confezionati capi di abbigliamento e tute contraffatte del noto marchio Adidas. Le fiamme gialle hanno arrestato con l’accusa di contraffazione i proprietari dell’attività illecita. Si tratta di quattro uomini cinesi residenti tra Somma Vesuviana e Terzigno.

La produzione di tute Adidas contraffatte

A scoprire l’attività illecita sono stati i finanzieri del comando di Casalnuovo. Infatti, insospettiti dall’assenza di insegne all’esterno dell’attività, hanno fatto una verifica e nel corso dei controlli hanno scoperto una vera e propria fabbrica del falso. All’interno del capannone infatti vi erano tutti gli strumenti e le attrezzature per produrre vestiario sportivo. I lavoratori erano tutte persone provenienti dalla Cina, più precisamente originarie delle zone del Fujian e del Liaoning.

Più di mille i capi sequestrati. I finanzieri hanno sequestrato anche 19 macchine da cucire, 600 ritagli di stoffe, 13000 etichette con la scritta “Made in Italy”, 760 rotoli di stoffa elastica e 625 rotoli di cotone, strumenti e materiali per il confezionamento e anche 6 banchi da lavoro.

Lo scarso rispetto delle norme igieniche

Pare che la lavorazione dei capi e delle tute avvenisse senza alcun rispetto delle norme igieniche. Inoltre i finanzieri hanno riscontrato una gestione illecita dei rifiuti. Infatti circa 20 metri cubi di rifuti di scarto giacevano a terra senza l’opportuno imballaggio. Le forze dell’ordine hanno inoltre constatato che i materiali prodotti erano di scarsa qualità e quindi potenzialmente pericolosi per la salute.

La necessità di controllare il territorio

Attività del genere, purtroppo, sono molto diffuse nell’area dei paesi vesuviani. Si tratta di zone molto vaste con una grande presenza di capannoni e piccole fabbriche. Ogni giorno le forze dell’ordine cercando di combattere la piaga della contraffazione. La presenza di verifiche continue sul territorio è fondamentale. Il controllo effettuato dalle fiamme gialle e la relativa scoperta dell’attività illecita è inoltre il frutto dell’intensificazione delle verifiche organizzate dal Comando della Guardia di Finanza di Napoli nell’ambito della prevenzione dei rischi connessi al Covid-19.