4shared
20.3 C
Napoli
giovedì, 28 Ottobre 2021

Tuffo in mare a San Giovanni a Teduccio

Atleti si tuffano in mare durante il giorno della Befana.

Da non perdere

Oggi si celebra l’anniversario della nascita di un’iniziativa per tutelare la costa e il mare di San Giovanni a Teduccio, quartiere periferico di Napoli.

Quest’anno è il nono dalla nascita dell’iniziativa, che prende vita dall’unione di varie associazioni napoletane. Le associazioni in questione sono : Il Gabbiano Napoli, AiCS, Il Centro Subacqueo Sant’Erasmo, La Fabbrica delle Idee, Pescatori Vico Marina e Musica e Mare.

L’anniversario viene celebrato con un atto molto coraggioso se si pensa alle temperature di questo periodo. Infatti alcuni atleti hanno sfidando le temperature e si sono tuffati in mare. Antonio Borriello, presidente onorario AiCS Napoli, ha consegnato ad ogni atleta un attestato di partecipazione e una medaglia.

L’obbiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione disagiata della costa. Infatti da alcuni anni nel tratto di costa presente a San Giovanni a Teduccio è stata vietata la balneazione , poichè nel tratto di mare in cui questa mattina c’è stato il ”Tuffo della Befana”, sono stati rilevati livelli di escherichia coli non compatibili con i parametri microbiologici che determinano la balneabilità del posto. Sono infatti presenti quattro scarichi che stanno rovinando oltre 1800 metri di suolo balneare. Si mira, quindi a lanciare un forte messaggio agli enti competenti, nella speranza di risolvere il problema, che sta rovinando le spiagge di San Giovanni.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli