4shared
11.2 C
Napoli
venerdì, 28 Gennaio 2022

Trans assassinata, l’Arcigay: “Serve più integrazione”

Da non perdere

Ivana Leo
Collaboratore XXI Secolo.

È stato trovata ieri notte dagli agenti di Polizia di Fuorigrotta in via Giochi del Mediterraneo una transessuale sgozzata in un’automobile. La vittima, all’anagrafe Salvatore Piscopo, aveva sessantatre anni. Sono ancora ignoti i motivi per i quali la trans è stata uccisa. Gli inquirenti ipotizzano una prestazione sessuale mancata, una lite successiva a un rapporto sessuale oppure un tentativo di estorsione. Poco dopo il ritrovamento del cadavere, è stato arrestato un trentenne italiano, sospettato dell’assassinio.

Sulla questione è prontamente intervenuta l’Arcigay di Napoli. Daniela Falanga, esponente dell’Arcigay di Napoli ha infatti dichiarato che “il transessuale sgozzato è l’ennesima povera vittima della violenza sociale. I transessuali vivono ai margini della società e sono costretti a prostituirsi. Se si vuole evitare che vicende del genere si verifichino ancora occorre riconoscere a questi ultimi i diritti che gli sono propri ed in territori, quali il Sud Italia e la Campania nello specifico occorre educare la cittadinanza al rispetto di questi ultimi. Nel Sud Italia in particolare, i transessuali vivono ai margini della società sono oggetto di scherno e di emarginazione, non gli si riconosce la dignità di essere umano, sono frequentemente oggetto di violenza. Occorrono strutture di supporto e di accoglienza sul territorio che li vadano ad integrare nella società e li aiutino a definire la loro personalità. Supporto psicologico al fine di affermare se stessi”.

Il tragico episodio verificatosi riaccende la questione dei diritti civili e manifesta l’esigenza di colmare un vuoto normativo, ovvero quello della tutela dei diritti degli omosessuali, dei transessuali ed in generale della comunità LGBT, garantendo inoltre una maggiore inclusione sociale.

Sono al momento in corso gli accertamenti di polizia e solo questi ultimi chiariranno perché alla sfortunata vittima sia  toccata una sorte tanto cruenta. Non vi sono ulteriori indiscrezioni circa la posizione del giovane uomo fermato e dei papabili motivi che lo avrebbero spinto ad un gesto così violento.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli