Tour alla scoperta di Napoli, con degustazione finale

Per tutti i curiosi e i buongustai, sarà interessante sapere che, questo sabato, 8 febbraio 2020, si terrà un tour, nel centro di Napoli, che permetterà, a coloro che saranno interessati, di scoprire le origini della città di Napoli e assistere alla preparazione di piatti tipici, per i quali la città partenopea, è famosa in tutto il mondo.

Il tour è stato organizzato dall’associazione culturale Cratere di Luce, fondata nel 2014, esperta di passeggiate all’insegna della scoperta della città di Napoli e della Campania.

L’esplorazione, che sarà effettuata con la presenza di una guida autorizzata dalla regione, inizierà da Piazza Dante, in origine chiamata l’antico largo del Mercatello, per proseguire poi verso Port’Alba e Piazza Bellini, dove sono custodite le antiche mura greche di Neapolis. Successivamente, ci si inoltrerà nei vicoli dei Decumani e dei cardini, che, formando un reticolo, rappresentano lo “scheletro” urbano della città.

Lungo il percorso si potrà ammirare il campanile della Pietrasanta, una delle poche testimonianze di stile romanico a Napoli, che appartiene alla Chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta, la chiesa di Purgatorio ad Arco ed infine, via San Gregorio Armeno, famosissima per la presenza dei presepi e pastori artigianali, creati e curati nei minimi dettagli.

Il tour avrà un finale culinario, infatti, come annunciato in precedenza, il gruppo incontrerà lo chef, Enzo Borraccia, il cui nome d’arte è Monzù, che terrà una lezione di cucina tipica napoletana. In particolare, il pubblico potrà assistere alla preparazione delle chiacchiere napoletane, che saranno servite ai partecipanti per un momento di degustazione.

Per partecipare è necessaria la prenotazione, scrivendo alla seguente mail: craterediluce@gmail.com. Il costo è di 15 euro a persona e il punto di ritrovo è Piazza Dante, alle ore 10.00. Si specifica che il tour sarà confermato solo se si raggiungono un minimo di 15 partecipanti, in caso contrario sarà annullato.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories

Pin It on Pinterest