4shared
6 C
Napoli
mercoledì, 8 Dicembre 2021

Torta Mimosa: la torta della Festa della donna

Da non perdere

La torta Mimosa è spesso associata come dolce tipico della Giornata internazionale della donna. A ispirare il dolce è stato sicuramente il colore e la forma della mimosa, ma senza associazione con la festa della donna.

A inventare il dolce sembra sia stato un pasticcere italiano, Adelmo Renzi, proveniente da un paese in provincia di Rieti, negli anni Cinquanta.

Il debutto ufficiale della torta sarebbe avvenuto a Sanremo, nel 1962, durante un concorso per rendere omaggio la città dei fiori. Adelmo Renzi pensò così di ricoprire l’intera superficie della torta con pezzetti di pan di Spagna che potevano ricordare i piccoli fiori gialli. E dal quel momento fu associata alla festa della donna.

Per cucinare la torta Mimosa è necessario come prima cosa preparare il pan di Spagna, da utilizzare sia come base sia come decorazione del dolce.

Per la farcitura le varianti sono molte, ma quella classica prevede la crema pasticcera.

S’inizia quindi preparando il pan di Spagna. Bisogna mettere in una terrina i tuorli di sei uova e 250 grammi di zucchero, da mescolare energicamente. Poi si devono unire 300 grammi di farina setacciata a pioggia e una bustina di vanillina. In seguito bisogna incorporare delicatamente gli albumi e montarli a neve. In seguito imburrare e infarinare una teglia a bordi piuttosto alti, e infornare a 180 gradi per circa 30 minuti. Una volta colto, lasciare raffreddare.

Per la crema invece bisogna, in una casseruola, mescolare quattro tuorli con cinque cucchiai di zucchero, aggiungere 40 grammi di farina, una buccia di limone grattugiata e una punta di vanillina. Mettere sul fuoco 400 ml di latte, e quando sarà bollente, versarlo a piccole quantità sul composto preparato continuando a mescolare con la frusta. A questo punto mettere la casseruola sul fuoco girando con un cucchiaio di legno. A poco a poco la crema si addenserà. Toglierla quindi dal fuoco e lasciarla raffreddare, continuando a mescolare di tanto in tanto. Nel frattempo che la crema si raffredda, montare a neve 250 gr di panna fresca, e amalgamarla poi alla crema pasticcera.

Bisogna ora assemblare la torta. Quindi tagliare il pan di Spagna orizzontalmente, svuotare la base con molta cautela e tenere da parte la mollica (servirà per la copertura della torta). Inumidire a questo punto il pan di Spagna con una bagna al liquore, e riempire la base con la crema pasticcera, senza finirla del tutto. Chiudere la torta, e ricoprirla interamente con la crema pasticcera rimasta. Decorare la superficie con le molliche di pan di Spagna, che andranno distribuite uniformemente in superficie, formando una soffice cupola. Lasciare la torta in frigo per almeno un’ora prima di servirla.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli