32.1 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

Torre Annunziata: Incendio in una ex scuola

Da non perdere

Ivana Leo
Collaboratore XXI Secolo.

È divampato stamane in una ex scuola di Torre Annunziata , sita in Via Molini  a Vapore un incendio. Sembrava essere un caso di banale incendio di natura dolosa quando le forze dell’ordine hanno fatto una scottante scoperta. La scuola abbandonata non era davvero abbandonata, vi abitavano all’interno due donne , due bambini e dei cani. Due agenti del commissariato di zona erano entrati a perlustrare la struttura nonostante l’incendio, quando si sono accorti della presenza delle due donne e dei bambini, che con l’aiuto di un solo estintore sono riusciti a portare in salvo. Nel frattempo sono intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno prontamente spento l’incendio e sono riusciti a portare in salvo anche i cani legati ai pali .

Una missione davvero eroica quella posta in essere dagli agenti del commissariato di zona. Si sono accorti prontamente della presenza di persone nella struttura e con una gran dose di coraggio e un estintore hanno salvato le loro vite. Ci si sarebbe aspettati che le due donne ed i due bambini fossero stati scossi dall’incendio e che fossero necessari dei  soccorsi. Invece i quattro non appena portati in salvo dalla struttura sono fuggiti via. Sono quindi rimasti in identificati, non si sa chi siano, non si conosce neppure la nazionalità. Potrebbero esser stati tanto italiani che fuggivano da qualcuno o da qualcosa, tanto  stranieri privi di permesso di soggiorno. Hanno probabilmente preferito fuggire piuttosto che finire nelle mani delle forze dell’ordine. Sono stati davvero scaltri, hanno approfittato della confusione del momento  per fuggire via.

La vicenda è l’ennesimo dramma della disperazione. Troppe persone italiane e non vivono in balia degli eventi e pur di avere un tetto sulla testa per ripararsi, si rifugiano in qualunque buco libero. Nell’incendio di oggi quattro persone avrebbero potuto perder la vita. Occorre una maggiore presenza di strutture di accoglienza sul territorio.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli