4shared
10.3 C
Napoli
domenica, 28 Novembre 2021

Torino: cosa si mangia di tipico al Nord Italia, ricette e cultura

Piatti tipici del Nord Italia, Torino e le sue prelibatezze, profumi e sapori unici.

Da non perdere

Torino è una città unica, ricca di cultura, storia, arte e bellezza, ma anche di luoghi di divertimento e ritrovo di universitari e giovani. Una città  metropolitana immersa nel verde, circondata dalle Alpi e attraversata dai fiumi.

I piatti tipici della cucina sono svariati

La bagna càuda è una salsa composta da acciughe tolte dal sale e deliscate con l’ aglio, il tutto sciolto in olio bollente e si usa per intingere verdure crude o cotte.

La bagnèt verd è una salsa verde piena di acciughe, prezzemolo e aglio sciolti in olio caldo, mollica di pane bagnata nell’aceto e strizzata e olio a crudo. Si usa per condire il bollito ma anche per intingolo del tomino.

Il vitello tonnato che è composto da sottili fettine di roastbeef, servite fredde e condite con una salsa a base di maionese e tonno.

Gli agnolotti sono una tipica pasta fresca all’uovo simile ai ravioli di forma rettangolare. Ripieni di arrosto di carne e verdura, il tutto cotto e conditi con il sugo dell’arrosto.

I tajarin di Torino è della pasta all’uovo tipica Piemontese, di solito il formato è di piccole tagliatelle condite spesso col sugo dell’arrosto. Il nome infatti significa tagliolini e spesso sono o  saltate con burro e salvia o con scaglie di tartufo bianco, o servite con il ragù.

Bollito misto, di lingua, testina, muscolo, altre parti del manzo tra cui  spalla, brut e bon, fiocco, cappello del prete e scaramella di manzo, bolliti con carote, patate, cipolle e sedano, solitamente é un piatto che va servito tiepido o freddo con bagnèt verd o bagnèt ross e mostarda d’uva.

Il Brasato al Barolo di Torino è uno scottato di Fassone messo nella marinatura del Barolo per 24 ore insieme ad alcune erbe aromatiche. La cottura  lenta e per tanto tempo insieme alla marinatura rendono la carne morbida e le permettono di asorbire gli aromi sia del vino che delle spezie.

La finanziera è un piatto tipico Piemontese, composto da  creste e bargigli di Gallo e tutte le parti di scarto bovine, di vitello e bianche. Il tutto cotto con burro e Marsala insieme a funghi sott’olio, sottaceti e piselli.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli